rotate-mobile
Economia

Lavoro, in Piemonte quasi un lavoratore su tre teme il licenziamento

Lo rivela il sondaggio People at Work 2023 dell'Adp® Research Institute

Quasi un lavoratore piemontese su tre (il 31%) non si sente sicuro del proprio posto di lavoro, e teme che una nuova crisi economica e il rallentamento dell'economia possano portare la propria azienda a licenziamenti.

Lo rivela il sondaggio People at Work 2023 dell'Adp® Research Institute, condotto su oltre 32mila lavoratori in 17 Paesi (2mila lavoratori in Italia).

A livello nazionale, non si sente sicuro un lavoratore su tre (34%). Secondo la ricerca, i timori sono maggiori negli uomini (38%) e inferiori nelle donne (30%). I sentimenti di precarietà sono più alti nella fascia 35-44 anni (37%), segue la generazione Z, ovvero quella che va dai 18 ai 24 anni con il 36%, dai 24 ai 34 è timoroso il 34%, mentre dai 45 ai 54 anni il 33%; solo il 26% degli over 55 è invece preoccupato per il proprio posto di lavoro.

Secondo dati Inps, nel 2022 i licenziamenti di natura economica sono aumentati del 41% sull'anno. Se confrontato invece al dato 2019, pre-covid, nel 2022 ci sono stati circa 127mila licenziamenti in meno (-25%). Inoltre, nel primo semestre del 2023 si evidenzia una forte riduzione rispetto al 2022 dei licenziamenti di natura economica (-18%) mentre sono in leggero aumento le cessazioni per risoluzione consensuale (+3%).

Complessivamente, il 67,3% dei lavoratori piemontesi pensa che nessuna professione sarà immune dall'attuale incertezza economica, e il 15% crede che l'uso dell'intelligenza artificiale diventerà la norma nel proprio settore nei prossimi cinque anni, riducendo così le attività manuali.

In questo contesto, il 22,7% dei lavoratori piemontesi ha preso in considerazione la possibilità di cambiare settore negli ultimi 12 mesi e il 12% ha pensato di avviare un'attività in proprio. Il 6% degli over 55 ha pensato di chiedere la pensione anticipata.

Continua a leggere su NovaraToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, in Piemonte quasi un lavoratore su tre teme il licenziamento

NovaraToday è in caricamento