Economia

Progetto “Tutoring Europa”: imprese e studenti verso nuovi mercati

Sono stati presentati venerdì 24 febbraio i risultati del progetto promosso dalla Camera di Commercio di Novara, finalizzato alla crescita di competenze e relazioni internazionali

Sono stati presentati venerdì 24 febbraio, presso la Camera di Commercio di Novara, i risultati del progetto “Tutoring Europa”, promosso dall’Ente camerale in collaborazione con il suo Comitato per la promozione dell’imprenditoria femminile.

L’iniziativa si è concretizzata nell’attivazione di una decina di percorsi formativi riservati a laureati e laureandi dell’Università del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”. Gli studenti selezionati sono stati formati attraverso un apposito corso tenuto dal consulente del Centro Estero per l’Internazionalizzazione del Piemonte Gianfranco Lai. Al corso è poi seguito un approfondimento pratico attraverso uno stage di tre mesi svolto in piccole imprese della provincia di Novara, e finalizzato a consolidare o intraprendere nuove relazioni commerciali in mercati esteri.

"In una fase di difficoltà come quella attuale - ha commentato la presidente del Comitato per l'imprenditoria femminile Caterina Zadra - occorre puntare sul merito. Il punto di forza di questa iniziativa è stato quello di aver sviluppato un percorso virtuoso sia per le imprese, che hanno potuto elaborare strategie commerciali accompagnate da personale qualificato, sia per gli studenti, che hanno acquisito competenze teoriche e pratiche in materia di internazionalizzazione".

Una reciproca soddisfazione confermata dai positivi riscontri ottenuti: sette studenti continueranno la collaborazione avviata con le imprese e due contatti avviati durante i tre mesi di stage si sono già tradotti in ordinativi.

L’invito rivolto alle autorità presenti è stato quello di dare continuità all’iniziativa per consentire un consolidamento dei risultati, ipotesi a cui si è detto favorevole l'assessore regionale allo sviluppo economico Massimo Giordano, intervenuto alla presentazione.

"La crescita va intercettata all’estero - ha sottolineato Giordano -. Le risorse economiche ci sono, ma occorre anche far crescere la professionalità delle imprese, puntando a conservare le radici produttive in Italia e sviluppare le reti distributive oltre i confini nazionali".

"La forza per promuovere iniziative di questo tipo - ha commentato l'assessore al Commercio del Comune di Novara Sara Paladini - caratterizzate da una forte passione dei partecipanti, può arrivare solo dal fare insieme: è importante assicurare una continuità perché se il progetto si fermasse sarebbe come aver trovato una cura per poi metterla in un cassetto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto “Tutoring Europa”: imprese e studenti verso nuovi mercati
NovaraToday è in caricamento