menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La consegna del riso sull'isola di San Giulio

La consegna del riso sull'isola di San Giulio

Il riso degli agricoltori novaresi per le suore dell’isola di San Giulio

Donati da Coldiretti Novara-Vco decine di chili di riso alle religiose dell'Abbazia Mater Ecclesiae

Gli agricoltori di Coldiretti Novara-Vco hanno donato decine di kg di riso novarese alle suore dell’Abbazia Mater Ecclesiae dell’isola di San Giulio.

"Le suore vivono in clausura in uno splendido luogo pieno di storia sull’isola in mezzo al Lago d’Orta, e la difficoltà di rifornirsi di alimenti in questi giorni c’è anche per loro - ha spiegato Sara Baudo, presidente di Coldiretti Novara-Vco - la sensibilità dei nostri agricoltori è stata però più grande dei problemi legati all’isolamento e così, una volta segnalata la problematica, un nostro risicoltore, Fabrizio Rizzotti, si è subito attivato per una consegna. E stavolta il riso è arrivato via barca. Non possiamo che ringraziare ancora una volta tutti i nostri soci che, in questi giorni, hanno lavorato instancabilmente nei campi, hanno attivato il servizio di consegne a domicilio, hanno donato migliaia di chili dei propri prodotti a tutte le realtà del territorio. Dobbiamo davvero essergli grati e ricordare ai consumatori di tenere a mente tutti i gesti di solidarietà compiuti in questi giorni difficili e premiarli acquistando i loro prodotti, i prodotti della nostra tradizione, locali e a km0".

Gli agricoltori di Coldiretti Novara-Vco hanno infatti donato in questi mesi di lockdown un quintale di riso che viene distribuito in queste settimane attraverso il Coordinamento territoriale dei volontari di Protezione civile della Provincia di Novara, oltre a centinaia di kg di frutta, verdura e fieno per gli animali ospitati in varie realtà della zona.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, il Piemonte verso la zona gialla: le nuove regole

Attualità

Coronavirus, in Piemonte si potrà fare visita ai pazienti ricoverati in ospedale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento