Sabato, 20 Luglio 2024
Economia

A Novara lo stabilimento di Silicon Box: 1.600 posti di lavoro per un investimento da 3 miliardi

Oggi a Roma l'ufficializzazione dell'investimento della società di Singapore in Piemonte

Un investimento di oltre 3 miliardi per un totale di 1.600 posti di lavoro: sarà realizzato a Novara lo stabilimento italiano di Silicon Box.

L'annuncio ufficiale è arrivato nella mattinata di oggi, venerdì 29 giugno, durante la firma della lettera di intenti tra il Governo e la società di Singapore per la realizzazione del primo impianto produttivo in Europa per la realizzazione di chiplet integration e advanced packaging e testing foundry.

"L'annuncio di oggi - ha commentato il ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso - conferma la validità del nostro piano strategico sulla microelettronica: è in atto un effetto volano degli investimenti sui chip in Italia. Silicon Box è davvero un caso modello, un unicum nel panorama internazionale, sarà il primo impianto di produzione di chiplet in Europa. Un partner industriale che ci farà crescere nel settore dell'alta tecnologia e che ci permetterà di aumentare le capacità di design e nel know how".

L'arrivo della multinazionale di Singapore a Novara rappresenta il secondo grande investimento in Italia nel settore della microelettronica in poche settimane, dopo quello da 5 miliardi annunciato a fine maggio da parte di STMicroelectronics per la costruzione di un nuovo impianto a Catania per la produzione in grandi volumi di carburo di silicio (SiC) da 200 mm per dispositivi e moduli di potenza, nonché per attività di test e packaging.

"Finalmente stanno arrivando risposte importanti per la mia regione - ha commentato il presidente della Regione Alberto Cirio -. É il coronamento di un lavoro svolto con impegno e determinazione, con serietà, con spirito un po' sabaudo: in silenzio giorno per giorno abbiamo lavorato, con il Governo e il Comune di Novara, e abbiamo cercato di dimostrare che era conveniente venire in Piemonte. Un investimento straordinario, da oltre 3 miliardi di euro, che approda in Piemonte con oltre 1.600 posti di lavoro in un settore, quello dei chip e dei semiconduttori, che rappresenta il futuro della manifattura e che si aggiunge a altri investimenti annunciati nelle scorse settimane a conferma di quanto sia strategica la scelta del governo italiano di insediare in Piemonte e a Torino la sede della Fondazione per l'intelligenza artificiale". 

"Questo è il primo step per costruire la silicon valley in Italia - ha aggiunto Cirio - e siamo orgogliosi di essere stati scelti, di aver dimostrato che investire in Piemonte è utile per chi investe. Un risultato importante che rilancia il Piemonte e il Nord Ovest all'interno dello sviluppo europeo".

"Un grande risultato per la nostra città - ha dichiarato il sindaco di Novara Alessandro Canelli -. L'arrivo di Silicon Box a Novara costituisce un investimento strategico epocale non solo per Novara e per il Piemonte ma per l'Italia tutta. Da 10 mesi a questa parte abbiamo lavorato per costruire un dossier di candidatura che ha consentito di portare in città questo insediamento che di fatto dà inizio ad un cambio di paradigma sullo sviluppo futuro della città di Novara e del nord est del Piemonte con la nascita di un hub della scienza e della tecnologia e di un distretto dell'innovazione per il quale la nuova produzione per i semiconduttori sarà centrale e il cui ruolo includerà lo svolgimento di compiti aggiuntivi relativi all'ambiente tecnologico, territoriale ed economico che la nuova fabbrica andrà a creare intorno ad essa. Mission che porterà anche a nuove opportunità di collaborazione con le università italiane ed enti di ricerca europei. Un intervento che prevede anche un importante rigenerazione urbana di aree industriali dismesse e degradate nel tessuto urbano. Inoltre, il progetto avrà un impatto rilevantissimo sul piano dell'occupazione, certamente, ma anche e soprattutto sul piano economico e formativo. Silicon Box non sarà dunque solo un parco tecnologico, ma una realtà dove verrà fatta formazione e che si impegnerà a creare un ecosistema della filiera dei semiconduttori e che aiuterà la nostra città’ ad avviare ulteriori progetti di riqualificazione e rigenerazione".

Continua a leggere su NovaraToday
Seguici anche su Facebook e sul nostro canale WhatsApp

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Novara lo stabilimento di Silicon Box: 1.600 posti di lavoro per un investimento da 3 miliardi
NovaraToday è in caricamento