rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Economia

Somministrazione a Novara: i dati Openjob del III trimestre

III trimestre 2011: un bilancio del lavoro somministrato a Novara e nei comuni della provincia secondo l’Osservatorio Openjob

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NovaraToday

La filiale di Novara dell’Agenzia per il Lavoro Openjob Spa ha reso noti i dati sulle assunzioni locali relativi al III trimestre 2011.  

I comparti produttivi più floridi si confermano l’industria chimica e quella alimentare, che continuano a crescere - e ad assumere - con regolarità.

Anche la Grande Distribuzione è un settore sempre molto attivo. Sul fronte della somministrazione, su un totale di 320 mansioni attivate tra luglio e settembre, sono ben 98 quelle che hanno riguardato il settore della GDO, mentre l’industria chimica locale nei tre mesi di riferimento ha avviato 80 contratti. In quest’ambito, la figura più richiesta è stata quella di addetto al confezionamento prodotti, seguito a ruota dalle figure più tecniche, i periti chimici, inseriti come addetti alla produzione e alla manutenzione degli impianti. Sono stati assunti anche magazzinieri e impiegati di segreteria tecnica.  

Per quanto riguarda l’industria alimentare, in provincia le attivazioni di contratti di somministrazione sono state significative sebbene il periodo considerato non coincida con la tipica “alta stagione” produttiva, soprattutto per quanto riguarda alcuni specifici prodotti. In questo settore hanno trovato impiego tra luglio e settembre principalmente addetti al confezionamento e alla produzione.

Interessante sottolineare come il settore abbia registrato nell’anno in corso una crescita di circa l’8% rispetto al 2010, complice l’incremento delle esportazioni.  

Le assunzioni hanno riguardato anche gli altri comparti tradizionalmente “forti” nella zona: in primis metalmeccanico e gomma plastica, seguiti da tessile, commercio e legno-arredo. I lavoratori inclusi in questo “bilancio” hanno un’età media di 34 anni e il più giovane ne ha 19. Il 55% sono donne e prevalgono i candidati di origine italiana, l’88%.  

Le previsioni per il 2012 sono ottimistiche: sul territorio, infatti, il fabbisogno delle figure professionali sopra descritte non solo ha carattere continuativo ma, anche alla luce dei trend registrati negli ultimi mesi, potrebbe addirittura aumentare.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Somministrazione a Novara: i dati Openjob del III trimestre

NovaraToday è in caricamento