Economia

Tari, il Comune rilancia il servizio di pagamento on-line

La novità è un servizio aggiuntivo di alert via sms, che segnala all'utente l'avvenuta pubblicazione della bolletta nell'area dedicata

Dopo la tariffa puntuale, arrivano ulteriori novità per il pagamento della Tari. L'amministrazione comunale ha infatti intenzione di rilanciare il cosiddetto "e-billing", il pagamento attraverso il servizio on-line del Comune della tassa rifiuti.

"Un’iniziativa - hanno spiegato il sindaco Alessandro Canelli e l'assessore Silvana Moscatelli - finalizzata all’efficienza del servizio già esistente e alla dematerializzazione degli avvisi che ci consentirà di ottimizzare il target distributivo sia eliminando l’invio postale di residui, ritardi e omesse, si anche per quanto riguarda i termini amministrativi interni".

Cos'è e come funziona : "Il servizio - sottolineano sindaco e assessore - rappresenta un altro importante tassello per il processo di progressiva digitalizzazione delle procedure amministrative e dei servizi ai cittadini intrapresi dal Comune di Novara. Ad oggi circa 7700 utenti usufruiscono del servizio e-billing degli avvisi della Tari, ricevendo comodamente a casa sulla propria casella di posta elettronica le bollette in largo anticipo rispetto alle scadenze di versamento. Abbiamo intenzione di innalzare il numero degli utenti, invogliando soprattutto le persone fisiche ad aderire al servizio gratuito offerto dal Comune. Tutte le società già ricevono gli avvisi di pagamento sulla propria casella Pec. L’invio via mail permette innanzitutto di evitare il rischio di mancato recapito da parte del servizio postale, evitando inoltre al cittadino di dimenticare la scadenza di versamento del tributo; questa iniziativa consente inoltre di ridurre i costi a carico della comunità per la stampa e postalizzazione degli avvisi cartacei. L’invio via mail contiene, oltre a tutte le informazioni utili relative al tributo dovuto, tutti i dati riepilogativi delle utenze a carico del contribuente ed anche i modelli F24 precompilati per il versamento degli importi dovuti".

Cosa cambia da quest'anno: "La novità - ha aggiunto il dirigente del Servizio Entrate Marco Lendaro - è rappresentata dall’introduzione del servizio aggiuntivo di un alert via sms per segnalare l’avvenuta pubblicazione nell’area dedicata della bolletta stessa e, per quanti non opzionassero l’invio bolletta, un secondo tipo di alert sulla presenza della stessa bolletta nell’area dedicata di Novara on line. Dal mese di febbraio, per circa due mesi, abbiamo intenzione di pubblicizzare ampiamente, attraverso i diversi canali di comunicazione, il nuovo servizio".

I cittadini possono quindi richiedere l’invio degli avvisi e dei modelli di pagamento già compilati per il versamento della Tari per il 2017, anziché la spedizione cartacea. L’adesione al servizio potrà essere effettuato collegandosi al portale del Comune di Novara fino al 31 marzo all’indirizzo https://unica.comune.novara.it/novara/, utilizzando le credenziali già in possesso (oppure registrandosi), entrando nel proprio profilo, dando il consenso e inserendo l’indirizzo mail al quale inviare gli avvisi di pagamento. Se sul portale verrà registrato il numero di cellulare, si provvederà a inviare un sms di avviso delle pubblicazione della bolletta o per altre comunicazioni che riguardano la situazione tributaria dell’utente. Per ulteriori informazioni su modalità e contenuto dell’invio via mail è comunque possibile scrivere all’indirizzo tributi@comune.novara.it o telefonare ai numeri 0321.37036 - 38 - 31 - 28.

"Il nostro obiettivo - concludono Alessandro Canelli e Silvana Moscatelli - è il miglioramento dei servizi fiscali offerti al contribuente in un’ottica di modernizzazione e semplificazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tari, il Comune rilancia il servizio di pagamento on-line

NovaraToday è in caricamento