Teatro: torna online "Alienati", l'opera in smart working del Coccia

Dopo le anteprime di giugno torna online "Alienati", la prima "Opera smart working" ideata e prodotta da Fondazione Teatro Coccia va in onda da sabato 11 luglio alle ore 20.30 sulla piattaforma OnTheatre, la prima piattaforma di streaming on demand interamente dedicata al teatro, e sarà raggiungibile sia dal sito del teatro www.fondazionetatrococcia.it sia dal portale www.ontheatre.tv.

Il lavoro nasce a fine marzo 2020 da un’idea del direttore del Teatro Coccia, Corinne Baroni, che nel periodo di maggiori restrizioni legate al lockdown e alla sospensione forzata dell’attività teatrale, ha riunito una task force di compositori, autori, registi, cantanti per dare vita a un lavoro inedito che trae spunto dall’isolamento casalingo.

Tutto quello che il pubblico vedrà e ascolterà in "Alienati" è stato infatti ripreso autonomamente dal cast artistico dalle proprie abitazioni, dove si è potuto unicamente avvalere dei propri smartphone. "Un’operazione unica nel genere della produzione di opera lirica, che nasce con un linguaggio specifico per la fruizione da casa. Il lavoro si è svolto da metà aprile con convocazioni e piani prove condivisi, esattamente come fossimo in teatro, ma è avvenuto tutto sulle piattaforme per meeting che ormai abbiamo imparato tutti a conoscere bene in questi mesi - commenta il direttore Corinne Baroni -. Tengo particolarmente a dire che questo non sostituisce né sostituirà mai l’unicità dello spettacolo vissuto dal vivo ma vuole dare un segnale: anche nei momenti di difficoltà il teatro è in grado di attingere alle proprie risorse di creatività, può ancora comunicare col pubblico, anche se a distanza, e rassicurare gli artisti perché c’è ancora modo per scrivere, suonare, cantare, creare…".

Ma la novità di "Alienati" non è solo questa. Al pubblico è data l’opportunità di scegliere il "destino" dei personaggi trovandosi di fronte a veri e propri bivi. La fruizione da casa rende gli spettatori anche protagonisti del racconto potendone decidere gli sviluppi. Il libretto dell’opera sarà inoltre tradotto in tre lingue (inglese, spagnolo, cinese) e l’opera sarà messa in onda con la scelta dei sovratitoli in italiano o in inglese. Sarà, inoltre, promossa sui canali social oltreoceano grazie alla neonata collaborazione con The Center for Contemporary Opera, compagnia d’opera con sede a New York.

L’anteprima di giugno ha avuto risultati di grande interesse: le impressions sono state oltre 17mila, ossia sono oltre 17mila le volte in cui i video (che sono in totale 9, tra vari bivi e finali) sono stati aperti e visualizzati. L’80% ha visto la storia per intero, in tutto il suo dipanarsi.

Per ciò che riguarda i dati di carattere geografico, dopo l’Italia, che ovviamente copre la percentuale più alta della provenienza delle visualizzazioni, seguono la Svizzera, la Spagna, la Germania, il Giappone, l’Austria, gli Stati Uniti e la Russia. Ma ci sono state visualizzazioni, seppur in numero ridotto, anche da Cile, Corea, Messico, Venezuela, Svezia, Finlandia… E molte altre in tutto il mondo, in totale da 43 Stati. Ragione per cui si è avviata la sottititolazione dei video (oltre che in inglese e italiano) e la traduzione del libretto (oltre che inglese, spagnolo e cinese come già in essere) anche in tedesco, spagnolo e giapponese.

"Alienati" è la storia di un gruppo di personaggi cui è richiesto, a causa di un’invasione - naturalmente aliena - di restare a casa, ma questo avvertimento genera inevitabilmente reazioni inaspettate da parte di tutti. Snodo di quasi tutti i racconti è uno psicologo che tiene le redini della vita di una nutrizionista, salutista vegana praticante yoga con lampade ayurvediche al sale accese h 24 perennemente stressata e tradita, a sua insaputa, dal marito; un ladro gentiluomo svaligiatore d’appartamento professionista, adesso n crisi per mancanza di lavoro e in cerca di evasione (in tutti i sensi); una bellissima donna single costantemente alla ricerca dell'anima gemella da coinvolgere in aperitivi prolungati (tentata dal fascino pericoloso del Ladro). Questi condividono intrecci di vite con una mamma insoddisfatta single e con l'hobby di distruggere le famiglie degli altri portando via i mariti, ma il tutto tenendo iperprotetta la sua angelica e pura figlioletta; un musicista, cantante, maestro di tutto ciò che ci può essere di musicale, seguito (poco) in rete da una enorme schiera di allievi, al 90% cinesi che non parlano l'italiano, ridotto a organizzare flashmob canori condominiali; uno chef, sedicente esperto di gastronomia, ma che in realtà  si nutre di scatolame e junk food, non sapendo cucinare nulla; un avvocato di nome Garbugli, marito della nutrizionista e amante della rovina famiglie. 

Il cast di interpreti di questi personaggi alienati è formato da voci di altissima caratura e fama internazione: nel ruolo dello psicologo il baritono Alfonso Antoniozzi, la nutrizionista è il mezzosoprano Daniela Barcellona, il ladro gentiluomo è il basso baritono Nicola Ulivieri, la bella signora single è il soprano Jessica Pratt, la mamma insoddisfatta è il soprano Davinia Rodriguez, sulla scena con la figlia Sofia Frizza, il musicista è il tenore Luciano Ganci, in scena con il soprano Giorgia Serracchiani, lo chef il baritono Roberto De Candia. 

Particolarità dell’opera sta nella sua realizzazione artistica e creativa: i cinque compositori, Federico Biscione, Alberto Cara, Cristian Carrara, Federico Gon e Marco Taralli, hanno composto le arie per i protagonisti dell’opera condividendo a distanza suggestioni e mondi musicali. Il soggetto à stato affidato alla penna di Stefano Valanzuolo, Vincenzo De Vivo lo ha reso un libretto dal sapore divertente e a tratti irriverente. L’aspetto scenico e l’abbigliamento dei protagonisti saranno studiati da Giuseppe Palella. In "scena" anche un pianoforte, suonato da Marino Nicolini. La magia di mettere insieme tutti questi elementi è nelle mani del regista Roberto Recchia, con il supporto di Federico Pelle, tecnico del suono che raccoglierà tutti i contributi audio li mixerà per dare profondità e chiarezza di suoni a un’orchestra virtuale e di Enrico Omodeo Salè come assistente alla regia.

Alienati andrà in onda a partire da sabato 11 luglio ad un costo di 9,90 euro sul portale www.ontheatre.tv.

La prima dell’opera è stata preceduta da un importante lavoro multimediale, curato dal regista Roberto Recchia, per avvicinare il pubblico conoscendo sempre qualcosa di più su Alienati. Tutti i video sui sui canali Facebook, Instagram, Twitter e Youtube del teatro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Teatro: al Maggiore di Verbania al via il "Primo Atto" della nuova stagione - EVENTI SOSPESI

    • dal 3 ottobre al 27 dicembre 2020
    • Centro Eventi Il Maggiore - Verbania
  • Teatro: al Faraggiana va in scena (in streaming) "I promessi sposi on air"

    • 3 dicembre 2020
    • Spettacolo online

I più visti

  • Novara, al Castello arrivano i Mercatini di Natale - EVENTO SOSPESO

    • Gratis
    • dal 20 novembre 2020 al 6 gennaio 2021
    • Castello Visconteo-Sforzesco
  • Al Centro Somsi di Gozzano arriva il corso di zumba - EVENTO SOSPESO

    • dal 28 settembre 2020 al 28 giugno 2021
    • Centro Somsi
  • Riparte al Castello la mostra sul Divisionismo italiano - EVENTO SOSPESO

    • dal 24 ottobre 2020 al 24 gennaio 2021
    • Castello Visconteo-Sforzesco
  • Al Museo Meina arriva "Imago" il nuovo viaggio 4d sulle esplorazioni per famiglie -EVENTO SOSPESO

    • dal 19 settembre 2020 al 5 settembre 2021
    • Museo Meina
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    NovaraToday è in caricamento