Hungaria State Folk Ensamble al Coccia

Un nuovo e originale appuntamento con la danza al Teatro Coccia di Novara. Il teatro ospita, fuori stagione, lo spettacolo dell’Hungarian State Folk Ensemble, lunedì 23 novembre alle 21.

L’Hungarian State Folk Ensemble è stato fondato nel 1951 con lo scopo di raccogliere, conservare e preservare i tesori del folclore ungherese. La compagnia presenta tutti i generi folcloristici ungheresi: musica storica, musica popolare e danza, giochi popolari drammatizzati e tradizionali sulla base della world music: danza della tradizione ed elementi di danza contemporanea. Il suo repertorio variegato ha fatto dell’HSFE uno degli ensemble più conosciuti del panorama mondiale: durante i 60 anni della sua esistenza, l’HSFE si è esibito in 50 paesi dei quattro continenti ed ha stupito oltre 8 milioni di persone. In Ungheria esegue più di 100 spettacoli l'anno.

Nell’HSFE la danza della tradizione popolare appare sotto diversi aspetti: è sia il tema sia il mezzo comunicativo con cui il tema si manifesta. Il folclore ha dimostrato di essere tanto creativo da diventare un colore fondamentale sulla tavolozza delle arti contemporanee. Il repertorio dell’HSFE ha caratteristiche tradizionali e contemporanee. Le prime danno una rappresentazione veritiera dei rapporti storici di vita tradizionale, mentre la danza-teatro mostra il folclore come linguaggio per comunicare un messaggio nuovo.

La “Rapsodia ungherese” in cui si esibiscono, è caratterizzata da ritmi tumultuosi, emozioni forti ed appassionate, picchi di pensiero e libertà di espressione. L'Hungarian State Folk Ensemble nell’esecuzione di “Rapsodia ungherese” fornisce un esempio di danza ungherese comprendente tutte le caratteristiche del genere: prendendo ispirazione dalla musica popolare e dalla danza della tradizione popolare crea la sua rapsodia di danza. La rappresentazione comprende le immagini delle tradizioni contadine degli ungheresi e di altri gruppi nazionali della regione balcanica in successione dinamica, offrendo uno sguardo interessante su questa singolare cultura espressa nelle acrobazie delle danze degli uomini, nel lirismo delle ragazze e nel virtuosismo delle danze a coppie. La “Rapsodia ungherese” è un viaggio nel tempo: dal presente al passato e viceversa.

Direttore coreografo e direttore artistico: Gábor Mihalyi
Direttori d'orchestra: Pál István, Ferenc Radics
Ballet troup leader: Richard Kokeny
Assistenti: Beatrix Borbely, Katalin Javor, Péter Varga
Direttore musicale: László Kelemen
Direttore coreografo e direttore artistico: Gábor Mihalyi

Biglietto: prezzo unico 20,00 euro (ridotto 15,00)

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Torna NovaraJazz: oltre 45 appuntamenti da ottobre 2019 a maggio 2020

    • dal 17 ottobre 2019 al 21 maggio 2020
  • Cantata anarchica per De Andrè

    • Gratis
    • 18 febbraio 2020
  • Concerto tributo a bob marley al Big Lebowski

    • Gratis
    • 21 febbraio 2020
    • Big Lebowski Culture Club

I più visti

  • Carnevale novarese 2020: la grande sfilata per le vie della città

    • Gratis
    • 22 febbraio 2020
    • centro storico
  • "Divisionismo. La rivoluzione della luce" al Castello

    • dal 23 novembre 2019 al 5 aprile 2020
    • Castello Visconteo-Sforzesco
  • Torna il Carnevale Oleggese: tutti gli appuntamenti in programma

    • Gratis
    • dal 9 al 25 febbraio 2020
  • Torna NovaraJazz: oltre 45 appuntamenti da ottobre 2019 a maggio 2020

    • dal 17 ottobre 2019 al 21 maggio 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    NovaraToday è in caricamento