La scuola in piazza: gli alunni delle scuole animano la città

Grande successo di pubblico per la prima edizione della manifestazione "La scuola in piazza": due giorni di eventi organizzati dagli alunni delle scuole in centro città. Margherita Patti: "abbiamo dato voce alle richieste dei bambini"

La scuola in piazza: gli alunni delle scuole novaresi animano la città nel weekend.

Una due giorni di musica, giochi esibizioni e confronto in pieno centro città. Questo il senso della due giorni andata in scena sabato 25 e domenica 26 maggio nel cuore del centro storico di Novara

"La scuola in piazza è una manifestazione - spiega Margerita Patti - voluta dai nostri ragazzi del consiglio comunale dei ragazzi, composto dagli alunni dell'ultimo anno delle scuole novaresi. Siamo contenti di aver dato voce ad una delle loro richieste: una giornata di festa con giochi in piazza".

"Sono orgoglioso dei nostri piccoli cittadini - dice un emozionato Andrea Ballarè, sindaco di Novara, che ha portato ai piccoli in festa il suo saluto - sono ragazzi molto attenti con un 'ottimo spirito di osservazione e senso critico. Ci hanno fatto presente problemi validi sui quali riflettere. Nelle loro sedute hanno discusso in modo costruttivo su diverse tematiche che poi hanno portato all'attenzione nostra. Le nostre scuole - afferma in conclusione del suo intervento il primo cittadino - sono tutte scuole di grande umanità e con grosse capacità di insegnamento. Vorrei vedere Novara sempre così: vivibile, allegra e unita. Questo è un buon modo per riconoscere le capacità dei bimbi, delle scuole e dei genitori".

In piazza Puccini la premiazione dei vincitori e dei partecipanti al progetto "Ti affido Fido" per il quale ha collaborato con le scuole della città anche la veterinaria novarese Fabrizia Canepa facendo imparare ai bambini a conoscere come vive e come comportarsi con i piccoli amici a quattro zampe.

"Il senso del progetto - hanno sottolineato ha sottolineato l'assessore Patti - era anche quello di educare a prevenire il maltrattamento degli animali, a non vederli come giocattoli ma come amici, facendo superare a qualche alunno anche la paura verso di loro". "Il progetto - precisa l'assessore Turchelli - ha visto la copartecipazione della Biblioteca e del Progetto Nati per leggere: sono state fatte letture sul tema".

E ha avuto un riscontro anche letterario: la fine del progetto ha visto la produzione, da parte dei piccoli allievi, di storie legate al mondo animale dal titolo "Vita da cani".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Un sentito ringraziamento - conclude l'assessore Turchelli - a chi ha creduto nel progetto: la fondazione Comunità Novarese, la Fondazione Faraggiana e l'associazione Amici dei cani, per merito della quale l'avventura del progetto continuerà anche il prossimo anno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Incidente a Novara, auto si schianta contro un dehors in via Pontida

  • Incidente a Paruzzaro: schianto tra auto e camion, un ferito grave

  • Coronavirus, pronta una nuova ordinanza in Piemonte: niente più distanziamento sociale sui mezzi pubblici

  • Incidente mortale a Omegna: giovane perde la vita nello schianto tra un'auto e una moto

  • Batterio pericoloso: ritirato lotto di salmone prodotto a Borgolavezzaro

Torna su
NovaraToday è in caricamento