Oltre 60 alzate di sipario e 44 titoli in programma: ecco la nuova stagione del Coccia

Si parte con la musica sinfonica e l'opera. Poi ancora musical, prosa, varietà e tanti volti noti, come Luca Argentero, Valentina Lodovini, Francesco Montanari, Natalino Balasso, Veronica Pivetti, e tanti altri

Foto di archivio

Si apre a settembre con la musica la stagione 2018-2019 del Teatro Coccia di Novara: il direttore musicale e artistico Matteo Beltrami ha annunciato un lungo percorso tra lirica, parole, comicità, classici, varietà e danza.

Cuore e missione del teatro la produzione dell’opera. Si parte, venerdì 5 ottobre (replica domenica 7) con il "Rigoletto" di Giuseppe Verdi. La direzione d’orchestra è di Matteo Beltrami che prosegue nell’importante lavoro di formazione con l’Orchestra del Conservatorio Cantelli di Novara e dirige per la quarta volta l’orchestra del conservatorio cittadino. La regia è firmata da Paolo Gavazzeni e Piero Maranghi, che dopo i successi di "Aida" e "Delitto e Dovere", tornano al Coccia con una nuova produzione.

Secondo titolo del cartellone Opera, un grande evento: "The Beggar’s Opera" di John Gay e Johann Christoph Pepusch con la regia di Robert Carsen. L’opera ha debuttato al Festival dei Due Mondi di Spoleto il 6 luglio e sarà al Coccia di Novara (partner nella realizzazione dello spettacolo) sabato 27 e domenica 28 ottobre. Si prosegue con "Mosè in Egitto" (16 e 18 novembre), titolo scelto per commemorare i 150 anni dalla scomparsa di Gioachino Rossini. L’opera sarà coprodotta con il Teatro Verdi di Pisa, in collaborazione con la Sofia National Opera. La regia è di Lorenzo Maria Mucci, direzione d’orchestra Francesco Pasqualetti, O.R.T. Orchestra Regionale Toscana. Il 15 e il 17 febbraio 2019, poi, "Le nozze di Figaro" di Wolfgang Amadeus Mozart, prodotta con Festival dei Due Mondi di Spoleto, a concludere la trilogia Mozart-Da Ponte che ha visto il gemellaggio del teatro novarese con il festival spoletino nelle ultime 3 stagioni. L’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, fondata da Riccardo Muti, è condotta da Erina Yashima, le scene e i costumi sono dei premi Oscar Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo, la regia di Giorgio Ferrara. Chiude il cartellone e l’intera stagione il 3 e il 5 maggio 2019 La Traviata di Giuseppe Verdi, per la regia di Renato Bonajuto e la direzione d’orchestra di Matteo Beltrami, orchestra del Conservatorio "Cantelli" di Novara, allestimento del Teatro Goldoni di Livorno.

Opere anche Fuori Abbonamento a partire da questa stagione: mercoledì 17 ottobre "La Cambiale di Matrimonio", farsa comica in un atto di Gioachino Rossini per la regia di Laura Cosso, la direzione d’orchestra di Margherita Colombo. L’orchestra e i cantanti solisti sono del Conservatorio "Verdi" di Milano, con il quale il Teatro Coccia prosegue la collaborazione dopo la bella esperienza di "L’elisir d’amore" nella stagione 2015-2016. Venerdì 14 e domenica 16 dicembre "Gianni Schicchi" di Giacomo Puccini, su libretto di Giovacchino Forzano, regia di Davide Garattini Raimondi, direzione d’orchestra di Matteo Beltrami, Orchestra Conservatori "Cantelli" di Novara e "Vivaldi" di Alessandria. Una nuova produzione del Teatro Coccia che vanta tantissime forze novaresi, le scene di Lorenzo Mazzoletti sono, infatti, realizzate in collaborazione con Fadabrav Falegnameria Sociale di Novara, i costumi dalla Cooperativa Sociale Emmaus di Novara.

Venerdì 21 dicembre prosegue l’esperienza del Teatro Coccia che ogni anno commissiona la composizione di un’opera ad un autore contemporaneo. Quest’anno il maestro Giampalo Testoni - autore anche del libretto - debutterà con "Fantasio – Fortunio", direzione d’orchestra di Balaz Kocsàr, Orchestra Hungarian State Opera Orchestra, una nuova produzione Fondazione Teatro Coccia con Bartók Plusz Operafesztivál, dal quale il teatro è reduce dopo il grande successo de "La Rivale" di Marco Taralli. L’opera sarà anticipata dal ciclo di letture a cura di Daniele Bacci, Leonardo Bucciardini e Stefano Mascalchi, questa volta sul tema "Memorie parigine".

Prosegue nella stagione Sinfonica-Cameristica il percorso di concerti a cui si affiancano personaggi provenienti da altri territori culturali, quest’anno giornalisti e scrittori. Si parte domenica 23 settembre con "Who’s Carlo Coccia?", concerto sinfonico su musiche di Carlo Coccia, Lauro Rossi, Gioachino Rossini. La direzione d’orchestra è di Gianna Fratta, Orchestra del Conservatorio "Cantelli" di Novara, con interventi di Alessandro Mormile, critico e storico musicale. Martedì 27 novembre in scena il Duo Meloni/Rebaudengo (Fabrizio Meloni - clarinetto, Andrea Rebaudengo - pianoforte) in concerto su musiche di Ferdinando Sebastiani, Franz Liszt, Carl Maria Von Weber, Darius Milhaud e con interventi di Alessandro Barbaglia, libraio e scrittore. Martedì 18 dicembre "Meno Grigi Più Rossini", concerto sinfonico con l’Hungarian State Opera Orchestra diretta da Balaz Kocsàr su musiche di Gioachino Rossini, Ludwing van Beethoven e con interventi di Alberto Mattioli, giornalista, critico e scrittore. Martedì 15 gennaio 2019 in scena il giovanissimo Duo Molinari/Bisatti (Anna Molinari - violino, Riccardo Bisatti - pianoforte) su musiche di Ludwing van Beethoven e Ottorino Respighi. E ancora il primo capitolo di un ciclo dedicato a Ludwing van Beethoven, martedì 19 febbraio 2019 con l’Orchestra I Virtuosi Italiani diretta da Matteo Beltrami, e con interventi del giornalista e scrittore Gianluigi Nuzzi. Chiude la stagione concertistica, martedì 26 marzo 2019 il Galà Belcantistico con l’Orchestra Carlo Coccia di Novara, diretta da Matteo Beltrami su musiche di Gioachino Rossini, Gaetano Donizetti, Giuseppe Verdi e con ospite il tenore cinese Shi Yijie.

La stagione di Balletto si compone di due titoli: "Giselle" con musiche di Adolphe-Charles Adam portato in scena sabato 19 e domenica 20 gennaio 2019 dalla Compagnia Moscow Classical Russian Ballet con coreografia di J. Perrault, J. Coralli, M. Petipa, e sabato 30 e domenica 31 marzo 2019 "Otello", balletto in due atti su musiche di Antonin Dvorak portato in scena dal Balletto di Roma su coreografia di Fabrizio Monteverde.

Sei i titoli del cartellone di Prosa: si parte il 10 e 11 novembre con "Arlecchino Servitore di Due Padroni" di Carlo Goldoni, nuova produzione del Teatro Stabile di Torino con protagonista Natalino Balasso e la regia di Valerio Binasco; 1 e 2 dicembre uno degli spettacoli che ha riscosso maggior successo in tutta Italia nelle passate stagioni: "Filumena Marturano" di Eduardo De Filippo con Mariangela D’Abbraccio e Geppy Gleijeses e firmato dalla regia di Liliana Cavani. Il 12 e 13 gennaio 2019 arriva a Novara la nuova commedia francese con protagonisti Emilio Solfrizzi e Paola Minaccioni, "A testa in giù da L’envers Du Décor" di Florian Zeller per la regia di Gioele Dix; sabato 2 e domenica 3 febbraio 2019 Francesco Montanari e Vinicio Merchioni sono tra i protagonisti di "Uno zio Vanja" di Anton Čhecov, regia dello stesso Merchioni. Lo spettacolo andrà in scena anche la mattina del 4 febbraio come appuntamento dedicato alle scuole superiori. Sabato 2 e domenica 3 marzo 2019 il classico di Victor Hugo "I Miserabili" portato in scena da Franco Branciaroli, con la regia di Franco Però. Chiude il cartellone sabato 23 e domenica 24 marzo 2019 la trasposizione teatrale del film di Pupi Avati "Regalo di Natale", adattamento di Sergio Pierattini con protagonisti Gigio Alberti, Filippo Dini, Giovanni Esposito, Valerio Santoro, Gennaro Di Biase, regia di Marcello Cotugno. La stagione di Prosa è realizzata con il sostegno della Fondazione Piemonte dal Vivo.

Per tutti i gusti e tutte le generazioni il cartellone Varie - età. Si parte con il fortunato musical prodotto da Stm "Rent" di Jonathan Larson sabato 20 e domenica 21 ottobre, liriche italiane di Andrea Ascari, regia di Costanza Filaroni, coreografie di Francesca Taverni. Sabato 24 e domenica 25 novembre va in scena, con protagonista Veronica Pivetti, la commedia musicale "Viktor Und Viktoria", liberamente ispirata all’omonimo film di Reinhold Schunzel; sabato 26 e domenica 27 gennaio 2019 torna l’operetta con orchestra dal vivo, "Al Cavallino Bianco" di Ralph Bénatzky con la regia di Alessandro Brachetti. Sabato 23 e domenica 24 febbraio 2019 è il momento della comicità e del talento degli Oblivion con il loro nuovo spettacolo con la regia di Giorgio Gallione, "La Bibbia Riveduta E Scorretta". Chiude la rassegna uno spettacolo acrobatico, comico, musicale: sabato 16 e domenica 17 marzo 2019 "The Black Blues Brothers".

In tema di teatro musicale, la fine dell’anno e l’inizio del 2019 saranno a ritmo di musica, gospel e musical. Per il Gran Galà di San Silvestro lunedì 31 dicembre "10 To Broadway & The Sunshine Gospel Choir", uno spettacolo coinvolgente che ripercorre, in un crescendo di emozioni, le pagine più belle dei musical noti al grande pubblico, da The Rocky Horror Show, Jesus Christ Superstar, Mamma Mia, Sister Act, Miss Saigon, Cats, A Chorus Line, Hairspray, Hair, Grease, Evita, The Phantom of the Opera, Wicked… E ancora nel periodo delle festività natalizie un musical per tutta la famiglia, sabato 5 gennaio 2019 "A Christmas Carol", liberamente tratto dal romanzo di Charles Dickens, scritto e diretto da Melina Pellicano, prodotto da Dpm Produzioni & Compagnia Bit.

La stagione del Comico d’Autore si apre il 7 novembre con Paolo Migone in "Beethoven non è un cane"; l’11 gennaio 2019 arriva tutta l’ironia surreale di Nino Frassica & Los Plaggers Band; il 21 febbraio 2019 torna Alessandro Bergonzoni con il suo nuovo spettacolo "Trascendi e Sali"; chiude il cartellone il 9 aprile 2019 l’atteso ritorno di Angelo Pintus con "Destinati all’Estinzione".

E ancora grandi appuntamenti Fuori Stagione. Giovedì 8 novembre 2018 Federico Buffa in "A Night In Kinshasa, Muhammad Ali vs George Foreman", molto più di un incontro di boxe un episodio di riscatto sociale che cambia la storia. Lo spettacolo crea un ideale percorso con lo spettacolo "Vite straordinarie" (sabato 13 aprile 2019), per la regia di Edoardo Leo, con Luca Argentero che racconta le storie di Luisin Malabrocca, Walter Bonatti e Alberto Tomba, tre sportivi italiani che hanno fatto sognare, tifare, ridere e commuovere varie generazioni di italiani. E ancora teatro al femminile martedì 20 novembre con Valentina Lodovini protagonista di "Tutta Casa, Letto e Chiesa", di Dario Fo e Franca Rame, lo spettacolo programmato nella settimana in cui si ricordano le donne vittime di violenza crea un "gemellaggio" con il balletto Donne (22 e 23 novembre 2018) tratto dall’omonima novella di Anton Čechov, coreografia Gheorghe Iancu, con Letizia Giuliani e Francesco Marzola, produzione Venice Ballet Company.

Confermati gli appuntamenti dedicati ai bambini e all’esperienza del teatro da vivere in Famiglia: domenica 4 novembre, debutta al Teatro Coccia la nuova veste del musical "Il Libro della Giungla", liberamente tratto dall'omonimo romanzo di Kipling, musiche di Tony Labriola e Stefano Govoni, regia Ilaria De Angelis, con la partecipazione straordinaria di Juliana Moreira; domenica 7 aprile 2019 in scena "Le Quattro Stagioni". La musica di Vivaldi con orchestra, attori e acrobati, musica di Antonio Vivaldi, regia di Sergio Manfio. I due spettacoli sono realizzati con il sostegno della Fondazione Piemonte dal Vivo.

E ancora spazio per l’opera: dopo la felice esperienza delle scorse stagioni, il Teatro Coccia ripropone l’appuntamento con l’opera messa in scena dagli studenti delle scuole elementari e medie della città, proseguendo la sua attività di divulgazione e promozione dell’opera lirica, rendendo partecipi i cittadini di Novara in un evento che coinvolge centinaia di bambini, le loro scuole e i loro genitori. Si crea continuità con il cartellone di lirica degli "adulti" portando in scena, prodotta dalla Fondazione Teatro Coccia, "Le nozze di Figaro" domenica 10 marzo 2019 (repliche per le scuole lunedì 11 e martedì 12 marzo): protagonisti 150 bambini delle scuole primarie e secondarie di primo grado, che dopo 5 mesi di preparazione, prove di canto e di regia, saliranno sul palco per dar vita allo spettacolo, affiancati da cantanti lirici e attori professionisti e accompagnati da un’orchestra di 50 giovani musicisti in buca. In questa stagione si è voluto coinvolgere una realtà tutta novarese, che nei suoi primi 5 anni di vita ha visto crescere la propria attività non solo di scuola, ma anche di produzione di spettacoli di ottimo livello riconosciuta a livello nazionale: l’Stm - Scuola del Teatro Musicale, che collaborerà con il Teatro Coccia nell’adattamento scenico.

Prosegue, inoltre la collaborazione con NovaraJazz per gli "Aperitivi in… Jazz" al Piccolo Coccia: domenica 4 novembre Sidewalk Cat Quintet, domenica 25 novembre Omaggio a Lucio Dalla con la splendida voce di Simona Severini, domenica 27 gennaio 2019 Sonia Spinello Billie Holiday Project Trio, domenica 17 febbraio 2019 Giorgia Barosso Quintet - Omaggio a Chick Corea. I concerti saranno preceduti da un aperitivo alle 11 nel foyer del Teatro Coccia.

Già programmata anche la rassegna Teatro Scuola, dedicata alle scuole del territorio, un cartellone che spazia dall’impegno civile e sociale, ai classici della letteratura per ragazzi rivisitati, dall’epica alla lirica. Si parte mercoledì 21 novembre con "Questo Mostro Amore. Io non sono quel che sono", progetto di prevenzione dell’instaurarsi di relazioni abusanti in adolescenza (fascia d’età di riferimento dai 14 ai 18 anni), mercoledì 29 novembre "Racconto alla Rovescia" (fascia d’età di riferimento dai 3 ai 10 anni), venerdì 18 gennaio 2019 "Una Storia Disegnata nell’Aria" per raccontare Rita, che sfidò la mafia con Paolo Borsellino (fascia d’età di riferimento dai 12 ai 18 anni), lunedì 4 febbraio 2019 la replica per gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado di "Uno zio Vanja" di Anton Čechov dal cartellone di Prosa, venerdì 1 febbraio 2019 "Biancaneve la Vera Storia" (fascia d’età di riferimento dai 6 ai 13 anni), martedì 26 febbraio 2019 "Canto la Storia dell’astuto Ulisse" (fascia d’età di riferimento dagli 8 ai 16 anni), lunedì 11 e martedì 12 marzo 2019 la replica per gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado di "Le Nozze di Figaro" dal cartellone Famiglia, infine venerdì 5 aprile 2019 "Girotondo del Bosco" (fascia d’età di riferimento dai 5 ai 10 anni).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • "Fase" 2 | Sì a sport, passeggiate e montagna: tutte le regole in Piemonte

  • Novara, bonus bici confermato: come fare richiesta per ottenere fino a 500 euro per biciclette e mezzi elettrici

  • Coronavirus, chiuso il reparto Covid dell'ospedale di Novara

  • Cornavirus, primo sabato sera di apertura di bar e ristoranti a Novara

  • Coronavirus, in Piemonte mascherine obbligatorie nei centri commerciali (anche all'aperto) e bar chiusi entro l'una

Torna su
NovaraToday è in caricamento