Didattica a distanza, la lettera della Provincia ai presidi

L'invito a utilizzare le lezioni digitali

Negli scorsi giorni il consigliere delegato all’Istruzione Andrea Crivelli ha inviato ai Dirigenti scolastici delle Scuole secondarie di secondo grado del territorio una lettera riguardante i contenuti del decreto regionale n. 112.

"Il decreto – spiega il consigliere – richiama esplicitamente l’utilizzo della didattica digitale integrata: per quanto riguarda gli alunni con disabilità, le linee guida suggeriscono che sia privilegiata “la frequenza scolastica in presenza, prevedendo l’inserimento in turnazioni che contemplino alternanza tra presenza e distanza solo d’intesa con le famiglie”. Per questo, per garantire il servizio di assistenza educativa di nostra competenza e con l’obiettivo prioritario di assicurare, come sempre, un servizio il più possibile efficace e di qualità ai nostri studenti con disabilità, abbiamo chiesto ai dirigenti di fornirci un riscontro dello svolgimento dell’attività in presenza e di utilizzare integralmente le ore di assistenza educativa di nostra competenza".

Nella lettera il consigliere ha infine ricordato che "gli educatori sono autorizzati, residualmente, a completare il proprio monte ore in modalità a distanza secondo indicazioni operative analoghe a quelle del personale docente sullo svolgimento in presenza delle stesse ore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Upo, manca poco alla "Notte dei ricercatori": quest'anno l'evento è on line

  • Formazione professionale e tirocini: via libera in Piemonte alle attività pratiche in presenza

  • Dimensionamente scolastico: incontro tra la Provincia e le organizzazioni sindacali

Torna su
NovaraToday è in caricamento