Nuovo master al via all'Università del Piemonte Orientale

Si tratta del master di I lvello in Management del servizio sociale nelle organizzazioni sanitarie

Foto di repertorio

C’è tempo fino al 16 marzo 2020 per iscriversi a Macoss, il nuovo master di I livello che arricchisce l’offerta di alta formazione dell’Università del Piemonte Orientale.

Macoss è un master universitario di durata annuale in "Management per il coordinamento del servizio sociale nelle organizzazioni socio-sanitarie, sanitarie e socio-assistenziali", attivo presso il Digspes (Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali). Il Master è patrocinato e organizzato in collaborazione con il Consiglio nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali e con l’Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Piemonte.

Macoss offrirà una formazione specialistica di alto livello nell’area gestionale-organizzativa e del coordinamento di gruppi di lavoro; chi vi prenderà parte acquisirà conoscenze e competenze utili allo svolgimento di attività complesse presso aziende sanitarie e organizzazioni socio-sanitarie o socio-assistenziali. Chi completerà il Master acquisirà 60 Cfu (Crediti formativi universitari), riconoscibili anche da altre strutture didattiche. Inoltre permetterà il riconoscimento di crediti validi ai fini della Formazione Continua per gli assistenti sociali.

Macoss avrà un numero massimo di 35 partecipanti e la quota di iscrizione complessiva ammonta a 2mila euro. Le lezioni si terranno principalmente presso il Digspes a Palazzo Borsalino ad Alessandria, tra maggio 2020 e settembre 2021. Le ore di didattica saranno 240 mentre il tirocinio nelle strutture convenzionate impegnerà i masteristi per ben 500 ore.

Il nuovo master Upo è nato per sviluppare competenze e abilità nell’esercizio delle funzioni di management e coordinamento di servizi sanitari (quali i Servizi Sociali Aziendali) e di servizi socio-sanitari o socio-assistenziali (Enti Gestori). L’Assistente Sociale della Sanità, come evidenziato dalla Giunta Regionale del Piemonte nel 2018 "opera nei servizi pubblici, privati e accreditati del Servizio Sanitario Nazionale (…). Inoltre opera nelle commissioni della medicina legale e nelle diverse unità di valutazione multidimensionali, negli uffici tutele, negli ospedali e in tutte le situazioni di fragilità o a rischio di esclusione sociale ed emarginazione". La Giunta Regionale del Piemonte ha, inoltre, disposto che "le Aassrr, che non vi abbiano già provveduto, istituiscano o adeguino il Servizio Sociale Professionale Aziendale, (…) prevedendo che al Servizio Sociale Professionale Aziendale afferiscano tutti i professionisti Assistenti Sociali dell’Azienda"; e stabilito che "le Aassrr possano istituire il profilo professionale di Dirigente Assistente Sociale". Per questo motivo risultano di fondamentale importanza competenze specifiche di Management.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola: in Piemonte si torna in classe il 14 settembre

  • Le scuole novaresi cercano nuovi spazi per l'inizio delle lezioni

  • Novara, la Provincia richiede un finanziamento da 100mila euro per interventi antincendio all'Omar

  • Università: dalla Fondazione Intesa San Paolo 20 borse di studio per gli studenti Upo in difficoltà

  • Tablet e modem portatili per gli studenti dell'Università del Piemonte Orientale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento