Fotovoltaico: la Laica investe in sostenibilità con oltre 800 pannelli solari

La Ega Sistemi ha infatti realizzato la bonifica dell’amianto degli stabilimenti dell'azienda aronese, installando un impianto fotovoltaico. Così, si eviterà in 20 anni l’emissione in atmosfera di oltre 1 milione e mezzo di chilogrammi di Co2

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NovaraToday

Ega Sistemi ha realizzato la bonifica dell’amianto degli stabilimenti della Laica, installando un impianto fotovoltaico costituito complessivamente da 810 pannelli.

L’azienda di Arona investe così in sostenibilità: in 20 anni eviterà l’emissione in atmosfera di oltre 1 milione e mezzo di chilogrammi di Co2. Non solo: ammortizzerà l’investimento in pochi anni, diventerà in parte autonoma nei consumi e guadagnerà persino vendendo energia grazie al Conto Energia.

Una scelta che ha come stelle polari innovazione, tecnologia ed ecosostenibilità. Ega Sistemi, società di Renate cittadina nel cuore della Brianza, società che dal 1976 progetta e realizza l’innovazione degli edifici - dall’energia alla sicurezza, dalle reti elettrotecniche e dati alle strutture di comunicazione al sistema completo di attestazioni e certificazioni - e Laica Spa di Arona, nata nel 1946, azienda di primo piano sulla scena nazionale e internazionale nelle produzioni dolciarie a base di cioccolato, dimostrano che la bonifica dell’amianto e l’installazione  dell’impianto fotovoltaico può trasformarsi in vantaggio energetico, economico, ecosostenibile.

Ega Sistemi ha infatti concordato, progettato e realizzato per Laica la rimozione dell’amianto dai tetti dell’unità produttiva di Arona in via Vittorio Veneto n. 102, il loro rifacimento e l’installazione dell’impianto fotovoltaico per una superficie pari a circa 810 metri quadrati. L’impianto fotovoltaico, che è entrato in funzione in questi giorni ed è stato realizzato nel giro di qualche mese, è costituito da 320 pannelli  policristallini JA Solar da 240 W ciascuno e 490 pannelli policristallini Solsonica da 245 W, per un totale di 810 pannelli. La potenza installata  complessiva è pari a 196,36 kWp.

L’azienda di Arona oggi è energeticamente in parte significativa autosufficiente, grazie ad una produzione annua di circa 196.260 kWh e con una riduzione annua di emissioni in atmosfera di circa 84.765 kg di C02. In 20 anni i chilogrammi di mancata emissione di CO2 saranno pari a 1.695.319. Laica non solo ha risolto il problema della bonifica dell’amianto, ma grazie al Conto Energia potrà vendere lei stessa energia al mercato.

Da ricordare che l’amianto, a distanza di 20 anni dalla legge 257 del 1992 che lo metteva al bando, è ancora diffuso in Italia, dove ogni anno si  registrano tra le 2mila e le 4mila morti dovute all'esposizione professionale, ambientale e domestica alla fibra killer. Secondo Legambiente, ci sarebbero circa 50mila edifici pubblici e privati in cui è presente amianto, circa 100 milioni di metri  quadrati di strutture in cemento-amianto, e oltre 600mila metri cubi di amianto friabile.

Il Quinto Conto Energia attualmente in vigore è il principale meccanismo di incentivazione e prevede che lo Stato garantisca una remunerazione della durata di 20 anni per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili. La remunerazione si calcola moltiplicando tutta l'energia prodotta dal proprio impianto per la tariffa incentivante corrispondente. Il Conto Energia viene pagato dal GSE (Gestore dei Servizi Energetici), mensilmente od ogni due mesi a seconda delle dimensioni dell’impianto, direttamente con bonifico sul conto corrente del produttore.

"Nonostante una certa confusione mediatica sulle nuove regole in materia di fotovoltaico volute dal Governo Monti, il fotovoltaico è a maggior ragione oggi vantaggioso - afferma Giuseppe Abello, fondatore e amministratore unico di Ega Sistemi -. Il costo dell’investimento comprensivo di rifacimento del tetto, dell’impianto fotovoltaico e anche degli interessi viene ripagato in pochi anni grazie al Conto Energia. Il caso Laica dimostra che la bonifica dell’amianto del tetto sostituito da impianto fotovoltaico diventa un volano per l’azienda, che risolve in parte il problema del fabbisogno energetico, tutela l’ambiente, migliora la sua immagine e il suo brand e, se vuole, può persino guadagnare vendendo l’energia prodotta. E sono evidenti i vantaggi di una simile soluzione anche per i privati, che non a caso chiedono sempre più questo tipo di intervento".

"Innovazione, tradizione e tecnologia sono le tre direttrici strategiche su cui l'azienda si muove per lo sviluppo del suo core business - dichiara  Andrea Saini, amministratore delegato di Laica -. Negli ultimi anni importanti investimenti sono stati fatti dalla società nel  rinnovamento delle tecnologie produttive, nel campo della sicurezza e dell’ecologia. Questa realizzazione di Ega Sistemi è una scelta naturale,  coerente con la nostra storia".

I più letti
Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento