Ecosistema urbano 2020: Novara scala la classifica di Legambiente e prova a diventare più green

Verbania stabile ai primi posti e anzi guadagna la top ten

Foto di repertorio

Verbania nella top ten al decimo posto, Novara invece molto più in basso, alla posizione numero 42 ma comunque in risalita. E’ questo il nuovo report sull’ecosistema urbano emesso da Legambiente relativo all’anno 2020. Dopo Trento, Mantova e Pordenone, i Comuni che occupano il podio della classifica, al decimo posto appare Verbania. Verbania ha un valore pari a 68,894 (Trento, la prima, 79,980): la città ha scalato un pochino la classifica, contando l’11esimo posto nel 2019, confermato nel 2018. 

Il punteggio nella classifica finale, legata a 104 capoluoghi di provincia, viene assegnato sulla base dei risultati qualitativi ottenuti nei diciotto indicatori conside­rati da Ecosistema Urbano e che coprono cinque aree tematiche: aria, acqua, rifiuti, mobilità, ambiente. I punteggi assegnati per ciascun indicatore identificano il tasso di sostenibilità della città reale rispetto a una città ideale. I dati migliori di Verbania riguardano la qualità dell’aria con un secondo posto per minor presenza di Pm10, la migliore raccolta differenziata con un settimo posto, le isole pedonali con un terzo posto, le infrastrutture per la ciclabilità con il sesto posto, nono posto per il verde totale mq/ab e 14esimo posto per il solare pubblico. Nota dolente la produzione di rifiuti pro capite, 90 kg, che fa precipitare la città, in quella classifica, al 98esimo posto. 

Le miglior performance per Verbania sono quelle per la miglior qualità dell’aria (al 2 posto per minor presenza di PM10), per la miglior raccolta differenziata (7 posto), per le isole pedonali (3 posto), per le infrastrutture per la ciclabilità (6 posto), per il verde totale mq/ab (9 posto), per il solare pubblico (14 posto).
Il maggior punto dolente è invece l’alta produzione di rifiuti pro-capite, ben 90 kg, che ci colloca al 98 posto, pur compensata dalla nostra capacità di fare bene la raccolta differenziata.

Novara è al posto numero 42, con valore di 56,396, davanti a lei fra le piemontesi ci sono, oltre a Verbania, Biella al nono posto e Cuneo al 15esimo. Un dato che però appare positivo perché la città in tre anni ha scalato tanti gradini in classifica, passando dalla 73esima posizione nel 2018, alla 55esima lo scorso anno. Tra i numeri da evidenziare l’11esimo posto per gli alberi e la capacità di depurazione che la classifica al 22esimo posto. Per quanto riguarda il Pm10 la situazione è stabile rispetto allo scorso anno (da 64 a 61 come posizione), stabile la raccolta differenziata (17esimo posto), persa qualche posizione per i rifiuti urbani pro capite (da 13 a 17). Note più dolenti sono i rifiuti idrici domestici con una 89esima posizione e le isole pedonali con posizione numero 85.

"In questi anni - ha commentato il sindaco Alessandro Canelli - abbiamo realizzato progetti di piantumazione che hanno portato ad incrementare in modo considerevole il patrimonio arboreo della città, andando non solo a compensare gli alberi abbattuti per problemi di
sicurezza e di malattia delle piante stesse (rigidamente analizzate attraverso valutazioni tecniche), ma aumentandone radicalmente il numero anche attraverso interventi di rigenerazione urbana diventati un punto centrale e fondamentale nell’operato dell’amministrazione".

E per quanto riguarda la qualità dell'aria, Canelli ha aggiunto che "i risultati ottenuti sono comunque frutto di una particolare e profonda attenzione al tema della sostenibilità unito all’avvio di azioni concrete. Ci stiamo dotando di strumenti di programmazione efficace per proseguire su tale percorso e, perché no, migliorare ulteriormente. In modo particolare, il piano di sostenibilità ambientale della città di Novara unitamente a quello della logistica sostenibile saranno ulteriori strumenti di rendicontazione oggettiva e certificata delle politiche messe in campo in questi anni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novara, aereo vola basso sulla città: ecco il perchè

  • Coronavirus, da domenica il Piemonte è zona arancione: cosa è consentito fare

  • Incidente sul lavoro a Novara: morto un operaio di 36 anni

  • Nuovo Dpcm Natale 2020: le regole allo studio per pranzi, cene e parenti

  • Bambino di 4 anni colpito al volto dal calcio di un cavallo

  • Coronavirus, decreto per Natale: no agli spostamenti tra comuni e regioni per le feste

Torna su
NovaraToday è in caricamento