Mobilità sostenibile: tre nuovi autobus elettrici a Novara

Prodotti dall'azienda cinese Byd nello stabilimento di Shenzhen, costituiranno la prima flotta in Italia di bus lunghi 12 metri senza motore a scoppio

I nuovi mezzi circoleranno sulla linea 5

Entreranno in servizio nei prossimi mesi a Novara e Torino i 23 autobus elettrici, prodotti dall’azienda cinese Byd nello stabilimento di Shenzhen, che costituiranno la prima flotta in Italia di bus lunghi 12 metri senza motore a scoppio.

In città i nuovi bus saranno tre e circoleranno sulla linea 5, da piazza Garibaldi (stazione) a via dell’Artigianato, effettuando il giro dei Baluardi. 

La presentazione dei nuovi autobus è avvenuta ieri, lunedì 18 settembre, davanti al Palazzo della Regione, in piazza Castello a Torino, in occasione della Settimana europea della mobilità sostenibile.

"E’ la dimostrazione netta - ha commentato il presidente della Regione Sergio Chiamparino - della svolta in senso sostenibile della politica della Regione riguardante il trasporto su gomma e delle misure per il contrasto all’inquinamento dell’aria messe a punto con le altre Regioni dell’Italia centro-settentironale. Un intervento significativo, cui ne seguiranno altri".

Si tratta di veicoli che possono trasportare 77 passeggeri, di cui 21 seduti, e una carrozzella, e che hanno un’autonomia di 310 chilometri e un consumo di 104 kWh per ogni 100 chilometri, per cui il sistema non prevede l’installazione di impianti di ricarica rapida in linea. Non avendo il motore a scoppio, sono molto silenziosi e al di sotto della soglia di rumore tipico degli ambienti urbani e per questo motivo sono dotati di avvisatore acustico per segnalarne la presenza a pedoni e ciclisti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’iter di acquisizione era iniziato nel 2014, quando la Regione Piemonte aveva deliberato di destinare le risorse del Ministero dell’Ambiente per il miglioramento della qualità dell’aria all’acquisto di autobus a trazione elettrica. Il finanziamento complessivo di queste operazioni è stato di circa 15 milioni di euro, di cui 13,5 milioni gestiti dalla Regione Piemonte e 1,5 milioni dalla Città di Torino. I 23 autobus sono costati circa 8,5 milioni. La cifra restante è a disposizione per l’aggiudicazione di altri lotti relativi a bus elettrici più piccoli, esattamente da 6,5 e 9 metri. Con questi due nuovi lotti, in via di aggiudicazione, ne saranno acquistati una ventina, che saranno destinati anche ad altre città del Piemonte per diffondere e far conoscere questa tipologia di trasporto.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Novara usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la richiesta dei medici agli avvocati: "Fermate la pubblicità delle consulenze gratuite per azioni contri i dottori"

  • Coronavirus, le previsioni: quando potrebbero azzerarsi i contagi a Novara e in Piemonte

  • Coronavirus, in Piemonte prorogata l'ordinanza con più restrizioni: no attività sportiva e passeggiate

  • Coronavirus, Cirio: "Ordinanza in Piemonte prorogata fino al 14 o al 20 aprile"

  • Coronavirus, in arrivo i buoni spesa: chi ne ha diritto e come richiederli a Novara

  • Coronavirus, morto infermiere novarese di 51 anni: aveva quattro figli

Torna su
NovaraToday è in caricamento