Green

In Piemonte arriva Move-in, il servizio di monitoraggio delle auto inquinanti

Marnati: “Ci permetterà di avere un beneficio ambientale diminuendo fino al 10 per cento l'emissione di inquinanti in atmosfera e di eliminare molte deroghe presenti negli anni precedenti”

A un anno dal via libera della Giunta, MOVE-IN (acronimo di MOnitoraggi dei VEicoli Inquinanti) parte anche in Piemonte.

“Un sistema, già attivo in Lombardia da un anno, che ci permetterà di aver un beneficio ambientale diminuendo fino al 10 per cento l’emissione di inquinanti in atmosfera e di eliminare molte deroghe presenti negli anni precedenti – dichiara l’assessore regionale all’Ambiente, Matteo Marnati - Inoltre a questa importante misura si aggiungerà ad ottobre il bando rottamazione veicoli commerciali per le partita iva con il doppio delle risorse utilizzate nel precedente. Saranno infatti 6 milioni”.

Ad ogni veicolo che aderisce, su base volontaria, al servizio viene assegnato un tetto massimo di chilometri che possono essere percorsi annualmente sull’intero territorio dei comuni che hanno aderito a MOVE-IN, eccezion fatta nelle giornate in cui vigono le limitazioni emergenziali che possono scattare dal 15 settembre al 15 aprile quando c’è la previsione di superamento dei limiti di qualità dell’aria relativi alle polveri sottili.

I chilometri saranno rilevati su tutti i tipi di strade del territorio comunale, tutti i giorni dell’anno, quindi festivi compresi, 24 ore su 24. Raggiunto il tetto massimo dei chilometri assegnati, il veicolo non potrà più circolare nelle aree soggette a limitazioni fino al termine dell’anno di adesione al servizio. Per controllare i chilometri residui si può scaricare una app oppure collegarsi al sito web. MOVE-IN è disponibile dal prossimo 30 luglio e l’adesione al servizio può avvenire in ogni momento dell’anno.

Costi

I costi del servizio sono stabiliti da ciascun operatore TSP (Telematics Service Provider) accreditato, nel rispetto dei seguenti prezzi massimi:

- 50 euro massimi per il primo anno di adesione (30 per l’installazione della black-box e 20 per la fornitura del servizio annuale)

- 20 euro massimi per la fornitura del servizio annuale, per ciascuno degli anni successivi

Nel caso in cui un cittadino disponga già di un dispositivo installato a bordo del proprio veicolo compatibile con il servizio MOVE-IN, il prezzo massimo sarà di 20 euro, per la sola fornitura del servizio annuale, anche per il primo anno di adesione.

Solo a partire dal 30 luglio si potrà aderire a MOVE-IN registrandosi sul portale dedicato (https://www.regione.piemonte.it/web/move-in, pagina internet attiva dalla mattina del 14 luglio) utilizzando il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) o la Carta Nazionale dei Servizi (CNS). Dopo la registrazione, occorre contattare l’operatore TSP selezionato in fase di adesione per installare la black-box e successivamente attendere la comunicazione dell’avvenuta attivazione del servizio. Nel caso in cui l'utente voglia utilizzare per Move-In una black-box già installata sul veicolo e fornita da un TSP accreditato, potrà selezionare quest'ultimo in fase di adesione.

Per richieste di aiuto, a partire dal 30 luglio, si può contattare il numero verde 800.318.318 (selezionare 0), da lunedì al sabato dalle 8 alle 20, esclusi i festivi; oppure il numero 02 3232 3325 da rete mobile e dall'estero, a pagamento al costo previsto dal proprio piano tariffario o ancora inviare una mail a info.movein@ariaspa.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Piemonte arriva Move-in, il servizio di monitoraggio delle auto inquinanti

NovaraToday è in caricamento