rotate-mobile
Green

Novara, alti livelli di polveri sottili: perché scatta il blocco dei diesel?

La qualità dell'aria della città peggiora a causa dell'inquinamento. Ma perché è così importante monitorare i livelli di PM10?

Il livello di PM10 sale e scattano le limitazioni alla circolazione per alcuni veicoli, e non solo.

Arpa ha emesso ieri un'allerta per i livelli di polveri sottili che stanno aumentando in questi giorni in diverse zone di pianura del Piemonte, tra le quali il novarese. Secondo le previsioni emesse dall'Agenzia regionale per la protezione ambientale, i livelli di PM10 presenti nell'aria martedì 14 e mercoledì 15 febbraio supereranno il limite giornaliero di 50 μg/m3, facendo scattare in automatico il "semaforo" arancione del protocollo antismog. Questo significa che in alcuni comuni entrano in azione le limitazioni alla circolazione: per quanto riguarda Novara, secondo l'ordinanza firmata a novembre dal sindaco Canelli, il provvedimento principale è il blocco dei diesel Euro 5 dalle 8:30 alle 18:30 nella cerchia urbana della città.

Peggiora la qualità dell'aria e scatta l'allerta arancio: stop ai diesel Euro 5

Ma perché scattano queste limitazioni? Perché è così importante monitorare i livelli di PM10? E di PM2,5? 

valutazione aria febbraio 2023

Perchè il PM10 fa male alla salute

La sigla PM10 deriva dalle iniziali delle due parole inglesi, particulate matter, letteralmente materiale particolato, mentre il numero 10 sta ad indicare la grandezza del diametro della particella, che può arrivare fino a 10 micron. La "misura" della particella è importante perché, essendo così sottile, può passare per il naso fino a raggiungere la gola e la trachea. Le particelle ancora più sottili, con diametro fino a 2,5 micron, chiamate PM2,5, possono invece arrivare ancora più in profondità nei polmoni.

Secondo l'Istituto Superiore di Sanità "l'esposizione prolungata nel tempo anche a bassi livelli di PM10 e PM2,5 è associata all'aumento di disturbi respiratori come tosse e catarro, asma, diminuzione della capacità polmonare, riduzione della funzionalità respiratoria e bronchite cronica insieme ad effetti sul sistema cardiovascolare".

La qualità dell'aria a Novara

Novara si trova in una zona in cui la qualità dell'aria, soprattutto nella stagione invernale, non è delle migliori. Complice anche la siccità che da mesi sta attanagliando il nord ovest dell'Italia, i livelli di PM10 tendono spesso a salire. Secondo le misurazioni di Arpa nell'ultimo mese sono stati quattro gli sforamenti dei limiti di 50 μg/m3.

Aria arpa mese

Secondo il report di Legambiente "Mal'Aria", Novara rientra tra le 29 città con almeno una centralina che ha sforato il limite della normativa vigente per più di 35 giorni nel 2022: la centralina posta in viale Roma, infatti, ha registrato nel corso dello scorso anno 43 giorni di sforamento. Sempre secondo il report di Legambiente, negli ultimi 10 anni c'è stata una riduzione degli sforamenti, segno di un miglioramento, ma c'è ancora molto da fare per poter rientrare nei nuovi limiti proposti dalla Commissione ambiente del parlamento europeo: sarebbe necessario che Novara entro il 2030 riducesse ulteriormente del 32% le emissioni di PM10 e del 47% quelle del PM2,5.

Il blocco delle auto serve?

Le auto non sono certo le uniche responsabili dell'inquinamento atmosferico: caldaie, riscaldamenti, industrie, trasporti e agricoltura producono moltissime emissioni che si trasformano in PM10 e PM2,5, che poi noi respiriamo. Il blocco delle auto più inquinanti, come ad esempio i diesel prodotti alcuni anni fa, è il provvedimento più immediato e "semplice" da mettere in atto, ma non è certo sufficiente per risolvere il problema. Come il lockdown del 2020 ha dimostrato, il traffico veicolare influisce molto sulla qualità dell'aria, ma vietare la circolazione ad alcuni veicoli privati non può essere l'unica soluzione. Servono misure più concrete, che coinvolgano anche il trasporto merci, l'industria e non solo. Altrimenti la qualità dell'aria che respiriamo non migliorerà mai.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara, alti livelli di polveri sottili: perché scatta il blocco dei diesel?

NovaraToday è in caricamento