Baby sitter online: 5 siti che aiutano i genitori a trovarla

Quando non si ha nessun contatto e si presenta l’esigenza di lasciare i bambini in compagnia di qualcuno, è necessario trovare una figura di riferimento preparata

Foto di archivio

Se fino a qualche anno fa il canale più diffuso era il passaparola (ancora fortissimo), oppure il famosissimo annuncio con le referenze della persona in questione posizionato sulla bacheca di biblioteche, asili o negozi, sempre più spesso oggi la ricerca di una baby sitter passa attraverso internet.

La rete dà infatti la possibilità di mettere in contatto chi offre un servizio con chi lo cerca, e viceversa; questo succede anche con le baby sitter, una risorsa a cui sempre più genitori si trovano a dover ricorrere.

Di seguito elenchiamo 5 portali che si occupano di pubblicare annunci di baby sitter oppure di mettere in contatto i genitori con le figure che si offrono per l’aiuto in casa:

Sitly 

Questo sito raccoglie gli annunci di varie figure che si candidano come baby sitter, descrivendo le loro esperienze ed indicando vari fattori, ad esempio:

  • l’essere in possesso di referenze di altre famiglie presso le quali hanno lavorato
  • il numero massimo di bambini di cui possono prendersi cura contemporaneamente
  • gli anni di esperienza nel settore
  • la possibilità di svolgere leggere mansioni domestiche / fare la spesa / cucinare
  • la disponibilità ad aiutare i bimbi con i compiti
  • la disponibilità ad accompagnare i bambini in macchina o andarli a prendere

Le baby sitter devono anche specificare la loro tariffa, la disponibilità oraria e le lingue parlate.

Anche le baby sitter possono vedere quali genitori nella loro zona cercano una figura che li aiuti con i bambini: in questo modo, se le loro referenze soddisfano le esigenze dei genitori, possono candidarsi mettendosi in contatto con loro.

La registrazione è gratuita così come è gratuito rispondere ad un messaggio che ci è stato inviato (sia in qualità di genitori che di baby sitter); se però vogliamo essere noi genitori a mandare per primi un messaggio a una figura che ci interessa, dobbiamo sottoscrivere un abbonamento (1 mese a 14,95€, 3 mesi a 29,85€).

Questo portale mette in comunicazione anche genitori con altri genitori per poter creare dei gruppi di gioco nel doposcuola e per fare in modo che le famiglie si aiutino a vicenda.

Le cicogne

Con Le Cicogne i genitori possono pubblicare un annuncio specificando le proprie esigenze o chiamare il numero fisso da utilizzare quando si ha un’urgenza (0692939109 attivo da lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 18:30).

In entrambi i casi, entro poche ore dalla pubblicazione dell’annuncio si ricevono via mail ed sms i profili delle candidate, da cui è possibile direttamente confermare un appuntamento per conoscersi dal vivo; in seguito all’appuntamento, il costumer service del portale si metterà in contatto con i genitori per conoscere l’esito dell’incontro.

La particolarità interessante di questo sito è che, nella scheda profilo delle baby sitter, è possibile vedere gli eventuali feedback lasciati dalle mamme e i papà che hanno già lavorato con la persona in questione; inoltre, alcune baby sitter hanno il badge di “cicogna certificata”, ciò significa che hanno partecipato a un incontro conoscitivo con il team del servizio.

La registrazione al sito e la ricerca della baby sitter sono gratuiti, si paga solo se si usufruisce del servizio di urgenza, che ha un costo di 18€. Inoltre, per il pagamento delle prestazioni della baby sitter (il costo include anche una copertura assicurativa), non si utilizzano i contanti ma si passa attraverso il sito stesso.

Bisogna inserire nel proprio profilo gli estremi della carta di credito (anche prepagata) che si desidera utilizzare; quando la baby sitter andrà a lavorare farà check-in ed inserirà il compenso orario o forfait che dovrà ricevere per quelle ore di lavoro; una volta finito di lavorare cliccherà su check-out e l’app calcolerà automaticamente il compenso al secondo e pagherà la babysitter.

I check-in e i check-out sono notificati ai genitori via mail: in queste comunicazioni è sempre presente un link per bloccare tutto nel caso di necessità.

Babysitter24

Anche questo portale si rivolge sia ai genitori che alle baby sitter: queste ultime possono pubblicare il loro annuncio mentre le mamme e i papà possono cercare le figure di loro interesse selezionando alcuni filtri (tariffa, distanza, località, età dei bambini da accudire, lingue parlate), oppure pubblicando anch’essi un annuncio con le loro esigenze.

Questo sito è completamente gratuito, sia per quanto riguarda l’iscrizione sia per rispondere e pubblicare annunci.

Babysitter24 non raccoglie solo gli annunci di baby sitter, ma anche di educatrici, ragazze e ragazzi per aiuto compiti nel doposcuola, animatrici per feste oppure baby sitter condivise.

Yoopies

Yoopies è gratuito sia per i genitori che vogliono pubblicare un annuncio sia per le figure professionali che si candidano; tuttavia, le baby sitter e le tate che lo desiderano, possono ottenere un profilo certificato pagando 4€, in modo tale da avere una maggiore visibilità.

Con Yoopies è possibile cercare baby sitter e tate (nella categoria di assistenza all’infanzia), insegnamento, assistenza domiciliare, aiuti per le pulizie e pet sitting.

Basta iscriversi e cercare i profili che ci interessano attraverso la geolocalizzazione, oppure pubblicare direttamente un annuncio con le nostre esigenze, in modo tale che potenziali baby sitter si candidino.

Una volta trovato il candidato che fa per noi possiamo contattarlo per programmare un colloquio e impostare un piano di pagamento.

Cerca baby sitter

Anche questo portale ci dà la possibilità di visualizzare i feedback lasciati a una particolare baby sitter; inoltre le candidate possono essere certificate dallo staff presentando le proprie qualifiche e solo se superano una verifica delle loro credenziali.

I genitori che sono alla ricerca di una baby sitter possono filtrare le possibili candidate secondo questi criteri:

  • il comune di residenza e/o la vicinanza all’abitazione
  • la fascia oraria
  • il costo del servizio
  • la fascia d’età di specializzazione del bambino
  • il curriculum vitae, presente per ogni educatrice
  • l’attestato di certificazione degli studi fatti

Questo portale, inoltre, non permette la candidatura libera, ma per offrirsi come baby sitter è necessario presentare il conseguimento di uno dei seguenti titoli di studio:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  • laurea e/o titolo universitario pedagogico
  • master per la formazione della prima infanzia
  • diploma liceo socio psicopedagogico
  • diploma magistrale
  • diploma tecnico dei servizi sociali
  • diploma da operatore dei servizi sociali
  • diploma di assistente di comunità infantile
  • diploma di maestra di asilo
  • diploma di dirigente di comunità infantile

Nel profilo di ogni candidata, inoltre, è possibile visualizzare una video presentazione.

Assegni al nucleo familiare: come ottenerli a Novara

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novara, maxi rissa in piazza Martiri: volano sedie e bicchieri

  • Novara, forte temporale con grandine su città e provincia

  • Novara, si sente male e muore nel parcheggio del centro commerciale di Veveri

  • Arona: ha un malore mentre è a scuola, morto studente di 17 anni

  • Coronavirus, casi positivi all'Ipsia Bellini: scuola chiusa per due settimane

  • Novara, è morta a 69 anni la pediatra Giuseppina Luoni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento