menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il matrimonio civile: tutte le informazioni per sposarsi in Comune

Il matrimonio civile viene normalmente celebrato nel Comune al quale si è richiesta la pubblicazione. A Novara i matrimoni possono essere svolti nella saletta del Municipio o nel salone dell'Arengo del Broletto

Il matrimonio civile viene normalmente celebrato nel Comune al quale si è richiesta la pubblicazione.

Se, per qualsiasi ragione, ci si volesse sposare in un Comune diverso, occorrerà presentare all'Ufficiale dello Stato Civile una domanda, in bollo, sottoscritta dagli sposi, nella quale dovranno essere specificati i motivi della scelta e il Comune dove si intende celebrare il matrimonio.

La cerimonia è officiata dall'Ufficiale dello Stato Civile alla presenza dei futuri sposi e di due testimoni maggiorenni.

All'atto del matrimonio, gli sposi possono dichiarare all'Ufficiale di Stato Civile la loro volontà di scegliere il regime della separazione dei beni. Se nulla dichiarano, s'intende automaticamente eletto il regime della comunione dei beni.

Gli sposi possono inoltre predisporre l'allestimento floreale della sala ed organizzare l'accompagnamento musicale alla cerimonia.

Dove e quando?
A Novara i matrimoni possono essere celebrati nella saletta del Municipio (in via Fratelli Rosselli 1) oppure nel salone dell'Arengo del Broletto (in via Fratelli Rosselli 20).

Per i residenti la data di celebrazione del matrimonio civile è concordata all'atto delle Pubblicazioni, la cerimonia può essere celebrata dal lunedì al sabato, nei normali orari d'ufficio.

Per i non residenti, invece, la data del matrimonio potrà essere fissata previa esibizione della documentazione attestante la richiesta di pubblicazione di matrimonio effettuata al Comune di residenza, oppure al momento della consegna della delega del Comune nel quale è stata richiesta la pubblicazione.

Come avviene la cerimonia?
Nella sala aperta al pubblico, il celebrante, vestito in forma ufficiale, legge agli sposi gli articoli 143 - 144 e 147 del Codice Civile. Raccoglie il loro consenso a prendersi in marito e in moglie, e li dichiara uniti in matrimonio. Segue lo scambio degli anelli, che è però facoltativo. Dopo la lettura, il verbale della cerimonia dovrà essere sottoscritto dagli sposi, dai testimoni e dal celebrante stesso.

Quanto costa sposarsi a Novara?
Per i cittadini residenti la cerimonia nella saletta del Municipio è gratuita, mentre quella nel salone dell'Arengo ha un costo di 150 euro, da corrispondere al momento in cui viene fissata la data della cerimonia.

Per i cittadini non residenti, invece, la celebrazione ha un costo di 150 euro, in tutti e due i casi, e la somma dev'essere versata all'atto in cui viene fissata la data del matrimonio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento