rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Meteo

Allerta caldo rovente a Novara: previsti picchi oltre i 39° gradi

Da metà settimana farà ancora più caldo, con temperature notturne tipiche delle zone tropicali. Le previsioni

A Novara e nel Vco farà caldo, ancora più caldo.

Secondo le previsioni di 3B Meteo infatti l'ondata di calore non accenna a diminuire, anzi, aumenterà. "L'anticiclone nord-africano abbraccerà tutto il Mediterraneo, garantendo stabilità pressochè assoluta sul territorio piemontese ad eccezione di qualche sporadico temporale di calore tra pomeriggio e sera che potrà svilupparsi sulle aree alpine - spiega il meteorologo Edoardo Ferrara -. Nel novarese e nel Vco il clima sarà rovente per tutta la settimana, con giornate caratterizzate da tempo stabile e soleggiato, ma nel contempo anche estremamente caldo".

E le temperature continueranno ad aumentare, anche di notte. "Le minime notturne si stabilizzeranno su valori intorno ai 24-25°C, tipiche di zone tropicali: parliamo di temperature che si trovano in città come Bangkok o Singapore - prosegue Ferrara -. Le massime saliranno ancora, in particolare tra giovedì e sabato, quando è atteso il nuovo picco di questa lunga ondata di caldo: si tratterà di valori eccezionali, tra i 37° e i 39° gradi, soprattutto per la loro persistenza. Ad oggi non si vedono sostanziali variazioni dello scenario meteo almeno per i prossimi sei o sette giorni, anche se è possibile qualche piovasco sparso in Val Formazza". 

Sarà quindi una settimana da caldo record. "Si tratterà di valori eccezionali, prossimi ai record storici. Sarà inoltre la persistenza di questa ondata di calore a risultare anomala, in quanto non si vede una sostanziale via di uscita per almeno un'altra settimana. Il pesantissimo deficit idrico che ci sta accompagnando da diversi mesi non potrà far altro che peggiorare ulteriormente su tutto il territorio regionale" conclude il meteorologo.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allerta caldo rovente a Novara: previsti picchi oltre i 39° gradi

NovaraToday è in caricamento