Le 3 migliori tute da moto 2019

La classifica delle più amate

Tute dotate di sistemi per la protezione di spalle, gomiti,  ginocchia e fianchi, e dal look curato con numerose colorazioni disponibili. Accessori realizzati soprattutto in pelle ed utilizzabili anche in pista.

Dainese Laguna Seca D1
Iniziamo la nostra rassegna da una tuta da moto realizzata da Dainese, uno dei brand più noti del settore. Il modello Laguna Seca prende il nome dal celebre tracciato americano ed è disponibile in due diverse colorazioni. Tuta professionale in tessuto elasticizzato e pelle bovina, dotata di una gobba aerodinamica e protezioni di ultima generazione, con inserti in alluminio sulle spalle, sui gomiti e sulle ginocchia.

Alpinestars GP Plus
Proseguiamo con la tuta Alpinestars GP Plus che vanta un design e tecnologie direttamente derivate dal mondo delle corse. Una tuta intera dallo stile aggressivo, disponibile in varie colorazioni, completamente realizzata in pelle "pieno fiore" di alta qualità da 1,3 mm. Tuta con protezioni esterne Alpinestars Dynamic Friction Shield (DFS) su ginocchia e spalle, con coppe stampate a iniezione e un'imbottitura in gommapiuma a doppio strato. Un prodotto comodo e resistente, dotato anche di protezioni interne certificate e removibili.

Berik Race-X
Nella nostra rassegna troviamo anche la Berik Race-X, una tuta da moto in pelle bovina di alta qualità (1,1-1,3 mm) parzialmente traforata per una migliore ventilazione. Non mancano protezioni esterne su spalle, gomiti e ginocchia, gobba e tasca di protezione per il petto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mauro Icardi e Wanda Nara comprano casa a Galliate

  • Coronavirus, dal 3 giugno niente più mascherina obbligatoria all'aperto in Piemonte

  • Le spiagge più belle del Lago D'orta

  • Tragedia a Romagnano Sesia, 22enne annegato nel Sesia

  • Coronavirus, +57 positivi in Piemonte: stabile la situazione a Novara, ma c'è un decesso

  • Tragedia a Cerano, i vigili del fuoco entrano in casa e trovano un 58enne morto

Torna su
NovaraToday è in caricamento