Perché scegliere una bici elettrica o con pedalata assistita

10 buoni motivi per acquistare una Ebike a Novara, cosa dice la legge e perché si contraddistinguono dalle bici normali

Ebike è il nome generico impiegato per identificare tutte le biciclette equipaggiate con un motore elettrico. Ne esistono due tipologie distinte: biciclette a pedalata assistita o Pedelec, e biciclette elettriche.

Che cosa le distinguono?

Le prime, che il mercato ormai chiama eBike, hanno un motore che si attiva solo ed esclusivamente quando si pedala, fornendo un “aiuto” al ciclista. In pratica, con il motore spento, la eBike è assimilabile a una normalissima bicicletta.

La bicicletta elettrica invece è quella che funziona anche senza spingere sui pedali. In questo caso il motore elettrico e l’eventuale pedalata del ciclista sono completamente indipendenti.

Cosa dice la legge

Il Codice della strada viene in aiuto per distinguere una eBike propriamente detta, o bicicletta a pedalata assistita, da una bicicletta elettrica. Nelle prime, l’aiuto del motore è limitato a una massima velocità di 25 km/h (oltre si disattiva) e la potenza nominale continua massima è di 250 Watt. Il Codice Stradale contempla le Ebike come biciclette a tutti gli effetti, utilizzabili senza la necessità di immatricolazione, assicurazione, targa, patentino, oltre a poterle utilizzare tranquillamente sulle piste ciclabili.

Le biciclette elettriche, quelle con motore ausiliario con potenza superiore e che “sostituiscono” la pedalata, non rispettano queste direttive e sono soggette all’omologazione dei veicoli a due ruote, con tutti gli oneri connessi.

10 Motivi per scegliere una Ebike

1. Le e-bike ti aiutano ad andare più lontano, e a pedalare più velocemente e per più tempo

Naturalmente molti dei benefici delle biciclette elettriche sono quelli offerti dalle bici regolari, ma grazie a quello sprint in più sulla strada, potrai percorrere distanze maggiori e pedalare per più tempo.

Ti permettono anche di andare più veloce della maggior parte dei ciclisti e, in alcuni casi, anche delle macchine. Nonostante i motori moderni viaggino 50 volte più velocemente delle macchine di 100 anni fa, le strade intasate indicano che la velocità media delle auto nel traffico non è cresciuta di molto.

E’ possibile raggiungere fino a 25 km/h quasi istantaneamente con un’e-bike, mentre la velocità media delle auto nel centro di una metropoli è di 12 km/h!

2. Ti fanno pedalare di più

Secondo uno studio, le bici regolari ti invogliano ad uscire di casa circa 25 volte all’anno, di cui circa il 46% avviene una o due volte a settimana.

In confronto, il 30% delle persone che utilizzano biciclette elettriche esce almeno una volta al giorno, mentre una percentuale enorme dell’81% la utilizza almeno una volta a settimana. Questo significa gli e-biker hanno una probabilità doppia di uscire di casa e fare un giro in bici.

3. Ti aiutano a stare in forma

Perché, anche se il motore elettrico ti aiuta in alcune occasioni, usi di più la bici e pedali di più. Il che è una buona notizia per il tuo cuore, i tuoi polmoni e per la pressione del sangue, dal momento che infiniti studi scientifici hanno dimostrato che un regolare esercizio fisico riduce i livelli di stress.

Le e-bike sono ottime anche per chi vorrebbe andare in bici, ma pensa di non potercela fare perché le sue condizioni fisiche non sono esattamente ideali o perché l’età avanza o a causa di malattie.

4. Ti aiutano a risparmiare

Potrai comprare un’e-bike a partire da circa due mila euro, mentre i costi di manutenzione sono circa gli stessi delle bici regolari (per parti deperibili come pneumatici, catene e pastiglie dei freni).

In altre parole, comprare un’e-bike è meno costoso che acquistare, assicurare e sostenere i costi di una macchina a benzina o a diesel, e molto meno costoso di un abbonamento o un utilizzo regolare dei trasporti pubblici.

Quanto al costo di ricarica delle batterie, parliamo di pochi centesimi in più sull’intera bolletta elettrica!

5. Sono perfette per i pendolari

Le e-bike non ti aiuteranno solo a risparmiare, ma ti eviteranno lo stress di rimanere bloccato nel traffico o di viaggiare su treni e autobus superaffollati.

Anche se, di fatto, stai utilizzando un veicolo motorizzato, non hai bisogno di nessuna patente e puoi utilizzare i percorsi ciclabili.

Inoltre, potendo contare sull’assistenza del motore, ti affaticherai di meno e potrai evitare di arrivare a lavoro sudato e in cerca di una camicia di ricambio. E se la giornata a lavoro è stata particolarmente impegnativa, il viaggio di ritorno a casa ti darà un po’ di sollievo!

6. Sono più sicure delle bici regolari

Molti degli incidenti su strada avvengono in prossimità di incroci o rotatorie. Questo dipende spesso dal fatto che occorrono alcuni secondi per un ciclista fermo allo stop per aumentare la velocità.

Avere quel piccolo motore che ti fa accelerare in minor tempo e ti aiuta ad uscire dalla zona di pericolo più velocemente può essere vitale. Per la stessa ragione, ci sono anche meno probabilità di saltare un semaforo rosso solo perché ti dispiace troppo fermarti e perdere quel piacevole momento di velocità.

Sarai più propenso a rallentare durante le curve o in prossimità degli angoli – da dove spuntano molti ciclisti – perché potrai usare il motore dell’e-bike per accelerare dal lato opposto.

Infine, potendo tenere il passo più facilmente in mezzo al traffico, meno macchine, autobus e camion avranno necessità di sorpassarti, il che garantisce una guida più sicura.

7. Sono perfette per affrontare le salite

Utilizzare le e-bike per affrontare le salite è il modo migliore di usarle, specie perché sono generalmente accessoriate con diversi livelli di pedalata assistita. Quando ti trovi davanti a salite particolarmente ardue puoi azionare il motore e metterlo alla sua potenza massima e, nonostante il suo peso, potrai schizzare in cima alla collina come un ciclista supereroe!

Questa, infatti, è una delle ragioni per cui la popolarità delle e-bike tra i ciclisti che amano i percorsi montani sta aumentando sempre più: permettono di concentrarsi sulle discese (la parte più divertente) invece che sulle salite (senz’altro la parte meno divertente).

8. Sono perfette per affrontare venti laterali e frontali

Grazie alla spinta del motore, le e-bike ti aiutano ad affrontare un altro grande avversario naturale per i ciclisti: il vento.

Avere il vento che ti spinge alle spalle è piacevole, ma una forte raffica di vento che arriva frontalmente o lateralmente può rovinarti il divertimento e, in alcuni casi, può essere anche pericoloso.

9. Le e-bike ti aiuteranno ad esplorare il mondo

Le e-bike sono ideali anche per il ciclismo turistico. Generalmente hanno gli pneumatici più spessi ed alcune sono dotate di asole per le borse laterali o per adattarsi alle rastrelliere nel migliore dei modi.

Questo significa che percorrere distanze più lunghe non è solo più confortevole ma anche più pratico, perché il motore, ancora una volta, può venire in tuo aiuto quando le attrezzature da campeggio pesano troppo e affaticano la pedalata.

10. Sono semplicemente molto più divertenti da guidare

Sì, guidare un’e-bike è simile a guidare una bici muscolare, ma una volta acceso il motore scoprirai che ogni volta che pedali, in base alla potenza che stai utilizzando, sentirai una spinta di almeno tre, quattro, cinque o anche dieci volte superiore e senza pagare un centesimo in più.
 

Dove acquistare un' Ebike

BENINI MARCO MOTOCICLI - C.so Milano 41/c, Novara 28100 - Tel. 0321 697060

BIKEXTREME - Via N. Oxilia 2, Novara 28100 - Tel. 0321 033990

DECATHLON - Corso Milano 116, Novara 28100 -  Tel. 0321 1589316

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Cirio: "Piemonte in zona arancione", ma gli ospedali sono al limite e non si fanno tamponi agli asintomatici

  • Coronavirus, l'ospedale Maggiore di Novara deve aprire un nuovo reparto di terapia intensiva

  • Coronavirus, il Piemonte resta in zona rossa: prorogate al 3 dicembre tutte le misure di contenimento

  • Coronavirus, a Novara tamponi rapidi a pagamento nel parcheggio dell'ex Sporting: come prenotarli

  • Novara, pranzavano seduti al tavolino di un bar: multati dai vigili

  • Coronavirus, 6 persone positive al covid decedute all'ospedale di Novara in 24 ore

Torna su
NovaraToday è in caricamento