Lunedì, 14 Giugno 2021
Partner

Emergenza sanitaria: come ha sconvolto la quotidianità

Prendersi cura dei membri della famiglia più fragili e bisognosi oggi è diventato particolarmente difficile. Un aiuto esterno potrebbe alleggerire la situazione

L’emergenza sanitaria in atto ha portato moltissimi cambiamenti nella vita di ognuno, tra cui, in alcuni casi, la maggiore difficoltà nella gestione familiare.
Scegliere quali sono le priorità e riuscire ad incastrare alla perfezione tutte le incombenze, è diventato ancora più difficile, tra il cercare di conciliare lo smart working con la DAD, o supportare i familiari più attempati.
Eppure, nonostante tutte le difficoltà, sono molte le famiglie che preferiscono tenere vicini i propri anziani piuttosto che portarli in una casa di riposo.

Vantaggi dell’assistenza in casa per gli anziani

La scelta di tenere a casa i membri più anziani e fragili della famiglia, è dettata da un serie di benefici.

In primis, i familiari possono vigilare costantemente sulla loro salute e prendere decisioni in merito in maniera tempestiva, non essendoci la mediazione di terze parti.

Dato il numero degli ospiti, il servizio erogato nelle case di riposo non può essere personalizzato tanto quanto quello offerto durante l’assistenza domiciliare.

Rimanere presso il proprio domicilio, inoltre, consente di non sconvolgere le abitudini della persona anziana; spezzare la routine, ad una certa età, risulta essere controproducente per la salute e la tranquillità dell’individuo stesso.

Altro aspetto da non sottovalutare è la ripercussione psicologica che l’allontanamento da casa propria può avere; l’anziano, infatti, può sentirsi rifiutato e abbandonato dai familiari, arrivando, addirittura, a considerarsi un peso di cui i propri cari si vogliono liberare.

Infine, c’è anche da considerare l’aspetto economico che, soprattutto in questo difficile periodo, non è indifferente: la retta di una casa di riposo può infatti risultare eccessivamente onerosa.

Per tutti questi motivi, spesso i familiari di un anziano che necessita di cure e supporto, preferiscono rivolgersi ad una badante.

Scegliere la persona giusta

Trovare la badante giusta però non è così semplice.

Bisogna valutare una serie di aspetti fondamentali, come capacità e professionalità; inoltre, optare per una badante significa anche aprire le porte della propria casa ad un estraneo, alle cui cure affidare i propri cari.
Si tratta, insomma, di un compito difficile e impegnativo ed è meglio avere delle certezze in merito.

Per questo, molte persone si affidano ad imprese professioniste: tra queste, figura Gallas Group.
Data la particolarità del settore dell'assistenza, che necessita di varie credenziali per funzionare in maniera eccellente, Gallas Group si pone come mediatore tra il committente, che ricerca assistenza, ed il personale, che si mette a disposizione per offrire le proprie competenze.

L’Agenzia presenta uno staff di cui ha già valutato professionalità e preparazione, ma anche empatia e attenzione nei confronti dei più fragili: quando si lavora con le persone infatti, è fondamentale avere una spiccata sensibilità.

Gallas Group si occupa, inoltre, di tutte le incombenze burocratiche, dal calcolo della busta paga della badante, alla gestione della sostituzione durante le relative ferie, per esempio; il tutto in maniera attenta e riservata, nel completo rispetto della privacy.

Infine, l’Agenzia tutela la famiglia committente da tutti gli imprevisti che potrebbero sorgere.

Gallas Group, attiva dal 2011, è presente con le sue filiali, in maniera capillare, in tutto il Nord Italia.
Dalla fine di Gennaio 2021, inoltre, ha deciso di investire la propria esperienza in una nuova sede a Novara in via XXIII Marzo 212/A.
Per conoscere i servizi offerti presso la nuova filiale piemontese, è possibile visitare il sito.

agenzia_badanti_novara-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza sanitaria: come ha sconvolto la quotidianità

NovaraToday è in caricamento