rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
Politica

Regionali 2010, Tar annulla il voto. Cota: "Siamo in un Paese di matti"

Il governatore del Piemonte non ci sta e descrive la decisione del Tar come "una sentenza vergognosa". Per cota: "Ma in quale Paese del mondo dopo quattro anni vengono annullate le elezioni? Siamo di fronte a un sistema fuori controllo"

Per il governatore del Piemonte Roberto Cota quella espressa dal Tar "è una sentenza vergognosa".

Così il presidente della Regione ha accolto la decisione del Tar del Piemonte, in base alla quale le elezioni del 2010 non sono legittime e i piemontesi dovranno ritornare alle urne poichè il voto espresso quattro anni fa non è valido.

"E' la solita storia - ha detto Cota - e cioè che quando la sinistra non vince le elezioni usa l'arma giudiziaria. Siamo in un Paese di matti. Io e la mia Giunta andremo comunque avanti nell'interesse dei piemontesi".

Il governatore leghista ha inoltre ribadito che sarà presentato ricorso al Consiglio di Stato, aggiungendo che "Non vedo come il Consiglio di Stato possa confermare una sentenza come questa. Qui c'è un governo intero che deve funzionare, c'è un programma da portare avanti. Ma in quale Paese del mondo dopo quattro anni vengono annullate le elezioni? Ce ne vogliamo rendere conto o no che ormai siamo di fronte a un sistema fuori controllo?".

"La verità - ha ribadito Cota - è che io non sono dentro alla 'cappa' dei potenti, non sono amico dei poteri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali 2010, Tar annulla il voto. Cota: "Siamo in un Paese di matti"

NovaraToday è in caricamento