Politica

Aree industriali: la Provincia di Novara prende le distanze dal Comune

L'amministrazione provnciale contesta quanto comunicato dal Comune in merito all'incontro tecnico sulle aree industriali. Nava: "L'incontro tecnico tra Regione, Comune e Provincia non c'entra con Agognate"

La Provincia di Novara prende le distanze dal comunicato diramato dal Comune di Novara a seguito dell’incontro tecnico di questa mattina, lunedì 13 febbraio, tra rappresentati di Regione Piemonte, Provincia di Novara e Comune di Novara.

Nella comunicazione emessa dall’Ufficio stampa di Palazzo Cabrino si dà conto di “un importante momento di confronto rivolto direttamente al tema delle aree industriali”.

"Ad un’attenta lettura della comunicazione ufficiale - comunicano dalla Provincia - l’oggetto dell’incontro, ovvero una strada di collegamento tra Comune di San Pietro Mosezzo e Comune di Novara, sarebbe stato argomento marginale rispetto alla ben più incombente questione delle aree industriali".

Siamo nel periodo ipotetico dell’irrealtà - ha commentato a riguardo l’assessore provinciale alla Pianificazione territoriale Claudio Nava -. Dispiace dovermi ripetere; d’altronde avevo già precisato negli scorsi giorni che l’incontro di questa mattina, sul quale il sindaco di Novara aveva voluto informare la stampa locale, nulla avrebbe avuto a che fare con la programmazione infrastrutturale dell’Area di Agognate”.

Alcuni giornalisti - ha aggiunto Nava - mi hanno chiamato chiedendomi conto dei concetti che, mio malgrado, mi sono visto attribuire. Non mi resta che prendere le distanze, personalmente e come rappresentante istituzionale, dai contenuti di tale messaggio. Sono perciò obbligato a riportare, e senza timore d’essere smentito, che lo stesso assessore Bozzola ha precisato ad inizio riunione di partecipare all’incontro esclusivamente per la questione della strada San Pietro-Novara, commentando ironicamente la cantonata del sindaco Andrea Ballarè”.

E a confermare i fatti fin qui descritti dalla Provincia ci sarebbero i verbali dell'incontro: la Regione Piemonte sta infatti predisponendo gli atti per una riconfigurazione del Piano regolatore del Comune di San Pietro Mosezzo. L’iter va rapportato con Provincia e Comune di Novara, nell’ottica di un accordo di  pianificazione già in essere dal 2006, volto a ridefinire le aree produttive di San Pietro. Appare quindi chiaro che, solo in prospettiva l'argomento potrà interessare un nuovo documento condiviso sull’area di Agognate.

Il ‘particolare’ - ha concluso l'assessore Nava - è che questo accordo ancora non c’è. Da qui la mia apertura all’assessore Bozzola per calendarizzare un incontro, questo sì politico, tra l’amministrazione provinciale e comunale; salvo che Palazzo Cabrino abbia le idee chiare su tempi e modi per destinare le aree ad Ovest del capoluogo ad uso industriale-produttivo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aree industriali: la Provincia di Novara prende le distanze dal Comune
NovaraToday è in caricamento