rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Politica Centro / Piazza Martiri della Libertà

A scuola di politica: al via il secondo incontro con Sermais

L'appuntamento, promosso da "Sermais. Società civile responsabile" e dai presidi giovanili del coordinamento novarese di "Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie" è in programma per mercoledì 23 novembre alle ore 21 presso la sala del Piccolo Coccia

"Nel mezzo della crisi, è ancora possibile fare politica?".

A questa domdanda tenterà di dare risposta la scuola di politica “Imparare Democrazia”, promossa da “Sermais. Società civile responsabile” e dai presidi giovanili del coordinamento novarese di “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”.

Il secondo appuntamento di questo ciclo di incontri è in programma per mercoledì 23 novembre, alle ore 21, presso la sala del Piccolo Coccia. Ospite della serata sarà il dottor Alberto Berrini, economista, editorialista della rivista di finanza etica “Valori” e autore di diversi saggi, tra i quali: “Soci o salariati?” (Ed. San Paolo, 2006) e “Le crisi finanziarie e il Derivatus paradoxus” (Ed. Monti, 2008).

A seguito delle riflessioni scaturite durante il primo incontro, che si è tenuto sempre a Novara il 26 ottobre scorso, il dott. Berrini proseguirà il ragionamento macroeconomico, sottolineando le possibili scelte politiche per uscire dalla crisi. Si cercherà di compiere un passaggio dall'economia politica, del primo appuntamento, alle politiche economiche per contrastare la nuova “grande depressione”.

"Dopo la grande affluenza del primo incontro - commentano dall'associazione Sermais -, testimonianza concreta di una sensibilità civile rispetto alle tematiche trattate, soprattutto della fascia giovanile-universitaria, riteniamo importante sottolineare la centralità dell'incontro presentato, in quanto costruito sulla consapevolezza che le scelte pubbliche quotidiane siano tutte, più o meno consapevolmente, legate alla natura mutevole dei flussi finanziari, delle relazioni economiche internazionali e della capacità dei cittadini di farsi padroni del tema e dell'esercizio politico che ne deriva".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A scuola di politica: al via il secondo incontro con Sermais

NovaraToday è in caricamento