A Borgomanero il ministro Bonisoli

Il ministro dei beni culturali ha incontrato i cittadini e parlato di ciò che è la cultura oggigiorno

Fornara-Bonisoli-Bossi a villa Marazza

Incontro informale del ministro dei beni culturali Alberto Bonisoli a Villa Marazza.

Ad accoglierlo il presidente della Fondazione Giovanni Tinivella che insieme all'Assessore alla cultura Francesco Valsesia gli ha mostrato alcune collezioni di libri antichi e la carta di Castelletto, paese d'adozione del ministro.

"La cultura è poliedrica, ciascuno si deve scegliere il pezzo che preferisce, anche il circo o i cinepanettoni sonoconsiderati cultura dei nostri tempi - ha sottolineato Bonisoli - il valore della cultura deve essere parametrato in base all'importanza che ha per la gente. Bisogna dare importanza anche al piccolo (le piccole realtà) anche se queste non vendono bene si media. Siamo un Governo di persone normali, io fino a qualche anno fa non avevo mai fatto politica - cambia argomento il ministro - che rimane fedele a ciò che si è impeganto a fare, sia noi del Movimento 5 stelle che la Lega, il nostro è un Governo di coalizione. In Italia ci sono circa 5 mila musei - conclude - ma solo 500 sono dello Stato e vi anticipo che dal prossimo anno aumenteranno le giorante gratuite".

"E' un onore averlo tra noi - ha detto il sindaco Sergio Bossi - tanti ministri si fermano nei capoluoghi".

La serata si è cnclusa con alcune domande poste dal numeroso pubblico presentenel salone d'onore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente a Bellinzago: 40enne schiacciato da un albero

  • Borgolavezzaro, 49enne trovato morto in casa: ipotesi suicidio

  • Bellinzago, trovata morta in casa da oltre dieci giorni: 20 cani senza cibo e cure

  • Incidente a Novara, schianto alla rotonda del Cim: auto finisce contro un palo

  • Novara, intossicata dal monossido di carbonio in casa: salvata grazie al rilevatore portatile dei soccorritori

  • Villadossola, cade in un canale in bicicletta e muore

Torna su
NovaraToday è in caricamento