menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Case popolari, dalle Regione 2 milioni e 600mila euro per la manutenzione

Il programma di recupero è finalizzato al ripristino degli alloggi, anche ai fini dell'adeguamento energetico, impiantistico statico e del miglioramento sismico degli immobili

La Giunta regionale ha stanziato oltre 2 milioni e 600mila euro per finanziare interventi di manutenzione sull’edilizia residenziale pubblica.

Una delibera presentata dall’assessore regionale alle Politiche sociali, Casa e Famiglia Augusto Ferrari e approvata nella seduta del 24 ottobre individua i termini per la presentazione di nuove proposte di intervento da parte di Comuni e Atc, attingendo ai fondi stanziati dal decreto n.80/2014 "Misure urgenti per le emergenze abitative".

Il programma di recupero è finalizzato al ripristino e alla manutenzione straordinaria degli alloggi, anche ai fini dell’adeguamento energetico, impiantistico statico e del miglioramento sismico degli immobili.

Per il 2017 i fondi stanziati ammontano a 2.678.800 euro, utilizzabili dagli enti preposti per interventi d’importo inferiore a 15mila euro e da realizzare entro 60 giorni dalla data della determina regionale di concessione del finanziamento. I Comuni e le Atc avranno tempo 30 giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso pubblico sul Bollettino ufficiale della Regione Piemonte per segnalare gli immobili che necessitano d’intervento.

Per il biennio 2016-2017 la Regione Piemonte prevede di destinare complessivamente oltre 5 milioni di euro di fondi statali per il recupero del patrimonio pubblico abitativo inutilizzato, al fine rendere disponibili il maggior numero di abitazioni possibile per le fasce deboli della popolazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, fino a quando il Piemonte sarà in zona arancione?

Verbano Cusio Ossola

Baveno, chiusa la scuola materna per covid: bambini in quarantena

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento