Politica

Rimborsopoli in Regione, Cota e Giordano assolti per le "mutande verdi"

L'ex governatore era sotto processo per il caso delle spese pazze. Con lui alla sbarra anche l'ex sindaco Massimo Giordano

Aveva fatto scalpore nel 2012 il famoso caso delle "mutande verdi" di Roberto Cota.

La guardia di finanza aveva infatti scoperto centinaia di richieste di rimborsi da parte di membri del consiglio regionale che sembrava avessero poco a che fare con l'attività istituzionale: oltre a bar e ristoranti, c'erano fatture anche di gioiellerie e negozi di abbigliamento, tra cui quella per le ormai celebri mutande verdi di Cota.

Questa mattina a Torino l'ex governatore è stato assolto da ogni accusa e con lui altri 14 dei 25 imputati, tra cui l'ex sindaco di Novara Massimo Giordano. 

"Sono contento, ho sempre saputo di essere innocente - ha detto Cota - Ho sofferto tanto, ma una parte del sistema funziona".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimborsopoli in Regione, Cota e Giordano assolti per le "mutande verdi"

NovaraToday è in caricamento