Novara, l'assessore Iodice si dimette: "Il mio impegno continua con il mio lavoro di medico"

La decisione è arrivata dopo quella di uscire dalla Lega, con cui "non c'è più sintonia"

Foto di repertorio

L'assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Novara Emilio Iodice si è dimesso. La decisione, comunicata da Iodice con una nota stampa, è arrivata dopo quella di uscire dalla Lega, partito con cui "non c'è più sintonia".

"La nomina ad assessore - ha spiegato Iodice - oltre al fatto di essere stato il primo degli eletti nelle elezioni comunali del 2016, è avvenuta di certo anche per la appartenenza alla Lega stessa. Venendo meno questo ultimo aspetto, ho ritenuto doveroso rimettere le deleghe conferitemi nelle mani del sindaco per le decisioni che riterrà opportuno adottare".

"Ho comunque ringraziato il dr. Alessandro Canelli - ha aggiunto l'ex assessore - sottolineandogli il mio apprezzamento per la qualità del lavoro e l'impegno da lui profuso e che continua a profondere come buon amministratore della città. Un ringraziamento anche a tutti coloro che, nei vari assessorati in cui ho prestato servizio, mi hanno sempre supportato con competenza e cortesia".

"Ai novaresi - ha concluso Iodice - confermo comunque il mio impegno sociale che continua, attualmente, al servizio della comunità con il mio lavoro di medico anche in riferimento, in questo periodo particolare, all'incarico specialistico accettato a Torino in seguito all'appello-chiamata per i medici per l’ emergenza Covid-19".

Il commento del sindaco Canelli

"Lo ringrazio per l’attività svolta in questi anni e gli auguro un buon lavoro nel suo incarico specialistico legato all’emergenza Covid che ricopre a Torino. Per quanto riguarda le deleghe, al momento rimarranno in capo al sottoscritto in attesa di un confronto con i gruppi consiliari di maggioranza!.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novara, aereo vola basso sulla città: ecco il perchè

  • Coronavirus, da domenica il Piemonte è zona arancione: cosa è consentito fare

  • Incidente sul lavoro a Novara: morto un operaio di 36 anni

  • Coronavirus, Cirio: "Per l'1 o il 3 dicembre il Piemonte sarà in zona arancione"

  • Bambino di 4 anni colpito al volto dal calcio di un cavallo

  • Nuovo Dpcm Natale 2020: le regole allo studio per pranzi, cene e parenti

Torna su
NovaraToday è in caricamento