Mercoledì, 17 Luglio 2024
Politica

Regionali 2010, il Tar dice sì al ricorso: si torna al voto

Il Tar del Piemonte ha accolto "il ricorso principale" promosso da Mercedes Bresso contro il risultato delle elezioni regionali del 2010

Il Tar del Piemonte ha accolto il "ricorso principale" promosso da Mercedes Bresso contro il risultato delle elezioni regionali del 2010.

L'ex governatrice aveva chiesto l'annullamento del voto, con cui il novarese Roberto Cota era stato eletto presidente della Regione, per la presenza di una lista (i famosi "Pensionati di Cota") la cui presentazione era stata viziata da irregolarità. Il consigliere regionale Michele Giovine è infatti stato condannato in via definitiva dalla Cassazione a due anni e otto mesi.

Il voto espresso dai piemontesi è quindi nullo e, da quanto si apprende, sarà necessario tornare al voto.

L'iter prevede ora la possibilità di ricorso al Consiglio di Stato, ma in massimo 45 giorni la vicenda avrà un verdetto finale. L'annullamento della proclamazione degli eletti porta alla decadenza della Giunta regionale e, quindi, alla sospensione di tutta l'attività in corso.

"Andrò avanti - ha commentato Cota, annunciando l'intenzione di fare ricorso al Consiglio di Stato - chiedo giustizia. Evidentemente abbiamo toccato troppi interessi, evidentemente abbiamo dato fastidio. Io questo non lo accetto".

"La sentenza del Tar sulle regionali del 2010 - ha commentato Fabrizio Barini (Pd), coordinatore degli EcoDem - pone la parola fine al fallimentare governo Cota. Dopo quattro anni di cattiva gestione anche sul piano delle politiche ambientali ci auguriamo che si torni al più presto alle elezioni. La sentenza dei magistrati amministrativi interrompe inoltre il cammino del disegno di legge 364 in materia di semplificazione delle norme regionali sulle attività estrattive. Provvedimento che di fatto liberalizzava l’apertura di nuove cave scavalcando gli enti locali e con gravi rischi per l’ambiente e la salute dei cittadini".

(Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali 2010, il Tar dice sì al ricorso: si torna al voto
NovaraToday è in caricamento