Comunali 2016, Rodini presenta la sua alternativa all'amministrazione Ballarè

Con un incontro all'Attico delle Arti, la lista civica "La Città in Comune" e il candidato sindaco Luigi Rodini si sono presentati ufficialmente alla città

Luigi Rodini e la sua "Città in Comune" sono ufficialmente scesi in campo per le elezioni comunali e ieri mattina si sono presentati alla città con un incontro pubblico all'Attico delle Arti.

Con Rodini sono intervenuti altri tre componenti della lista civica (Emilia Giubertoni, Corrina Merlo e Roberto Leggero) per presentare il loro progetto, che vuole essere un'alternativa al centrosinistra che governa attualmente la città e un'opportunità per chi si identifica negli ideali della sinistra ma che non si riconosce in alcun partito.

Un progetto che può essere descritto. come ha spiegato Roberto Leggero, con due espressioni chiave: spirito civico e apertura alla città. "La figura di Luigi Rodini - ha detto Leggero - rappresenta per la lista la migliore incarnazione della dimensione valoriale e delle competenze di cui essa è portatrice".

"Quando mi hanno chiesto di candidarmi - ha spiegato Rodini - ho pensato che avrei potuto fare l'avvocato della città. La nostra lista è un'alternativa seria: non abbiamo dei simboli di partito, ma abbiamo dei principi solidi, e sono quelli della socialità, della partecipazione, della solidarietà. Vogliamo proporre un modello diverso, condiviso e accogliente di città. Voglio essere un sindaco che si apre alle necessità di Novara e alle sue molte anime e questo sarà anche lo spirito con il quale costruiremo la lista".

Per Rodini il punto centrale del programma elettorale è e deve essere il lavoro: "Voglio proporre un programma organico per Novara, che colleghi al tema del lavoro, per me centrale, tutti gli altri aspetti. Non voglio fare una campagna contro qualcuno - ha aggiunto Rodini - ma rappresentare una proposta credibile".

"Alla base della nostra lista - ha aggiunto Corinna Merlo - c'è un progetto di città che mette al centro la persona". "Novara è una città che merita di essere aiutata a vivere bene - ha concluso Emilia Giubertoni - e sono sicura che con Luigi le cose andranno bene".

E tra gli slogan della lista si leggono: "Voglio un sindaco che sappia ascoltare", "Voglio un sindaco che la racconti giusta", "Voglio un sindaco che non se la tiri".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mega incidente alle porte di Novara: scontro tra 7 auto, otto feriti

  • Novara, forte temporale con grandine su città e provincia

  • Elezioni comunali ad Arona, Monti è il nuovo sindaco

  • Arona: ha un malore mentre è a scuola, morto studente di 17 anni

  • Novara, ragazzino cade dal muro dell'Allea e precipita per 7 metri

  • Elezioni comunali 2020, tutti i risultati nel novarese e nel Vco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento