Elezioni

Elezioni comunali 2021 | Quattro domande al candidato sindaco Alessandro Canelli

Il sindaco uscente si ricandidata alle elezioni del 3 e 4 ottobre

Alessandro Canelli si ricandida per il secondo mandato.

Il sindaco uscente, eletto primo cittadino il 19 giugno del 2016, si candida per un secondo mandato con LegaForza Italia, Fratelli d'Italia e Forza Novara. Classe 1971, prima di diventare sindaco è stato presidente di quartiere e poi assessore provinciale alla cultura e alle politiche giovanili.

Elezioni comunali 2021 a Novara, presentate ufficialmente le liste: sono 5 i candidati sindaco

Perché candidarsi a sindaco?
"Perchè devo terminare un lavoro. In questi cinque anni abbiamo impostato una serie di percorsi amministrativi; alcuni li abbiamo conclusi, altri necessariamente richiedono più tempo e quindi ritengo giusto e corretto ricandidarmi per poter dare continuità all'azione amministrativa che abbiamo impostato".

Che cosa cambierebbe delle amministrazioni precedenti?
"Noi abbiamo una visione programmatica della città, con cui abbiamo cercato di ovviare alle lacune delle amministrazioni precedenti. Prima fra tutte una mancanza totale di programmazione dell'attività manutentiva, secondo una mancanza totale di visione delle riqualificazioni urbanistiche di cui la città ha bisogno da tempo. Mancava anche la capacità di attrarre investimenti, che prima non c'era e adesso c'è: stanno arrivando gli investitori, come è dimostrato dal fatto che stanno aprendo nuove possibilità occupazionali per i novaresi, e non solo, sul nostro territorio".

Com'è la sua Novara ideale?
"Novara deve essere una città di tutti. Una città di medie dimensioni come la nostra ha dei punti di forza che vanno valorizzati, come il fatto di avere servizi di prossimità a basso costo, ad esempio come abbiamo già fatto tagliando il costo degli asili. Novara è una città in cui si vive in tranquillità, con una buona qualità della vita, con prezzi delle abitazioni che non sono esorbitanti, dove ci si può spostare agevolmente nel giro di un quarto d'ora da una parte all'altra. Penso ad una città dove c'è una buona possibilità per le famiglie di poter utilizzare spazi verdi, dove c'è un forte associazionismo culturale, sportivo e sociale che consente di vivere bene. La mia idea è di sviluppare sempre di più questi elementi di forza. Novara è e sarà una città in cui c'è una grande cura per i giovani, per le famiglie, ma anche per la popolazione anziana che cresce sempre di più".

Pensa di vincere?
"
Spero di vincere per poter continuare questa attività amministrativa di cui la città ha bisogno. Saranno gli elettori a decidere". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali 2021 | Quattro domande al candidato sindaco Alessandro Canelli

NovaraToday è in caricamento