Faraggiana, Sel dice No all'ipotesi di una multisala

Per la Federazione di Novara di Sinistra Ecologia e Libertà sarebbe meglio puntare su una struttura in cui far convivere più espressioni artistiche

La Federazione di Novara di Sinistra Ecologia e Libertà interviene sulla possibile destinazione del Cine Teatro Faraggiana, oggetto, in questo periodo, di un vivace dibattito.

In una nota diffusa Sel sottolinea come sia necessario ricordare che "questa struttura, chiusa da metà del 1999, è già costata alle casse del Comune oltre tre milioni di euro, spesi per la sua ristrutturazione, d altri soldi verranno spesi fra poco per i lavori di collegamento al sistema fognario della città. E' quindi importante che ci si prepari alla sua apertura attraverso proposte per una gestione corretta, sapendo che la struttura, se pur completa, necessita di tutti gli arredi necessari ad essere utilizzata".

"Riaprirlo quindi, assolutamente, ma per fare cosa?", prosegue la nota di Sel, che non ritiene debba essere presa in considerazione l'ipotesi di realizzare una multisala. "Crediamo che la tanto evocata "multisala" non debba essere presa in considerazione per il Faraggiana, quantomeno per quello che una multisala significa, cioè alcune sale con schermi di proiezione che stravolgerebbero completamente il teatro.  Noi crediamo invece, come emerge anche da alcune delle manifestazioni di interesse pervenute al Comune, che mantenendo una struttura che consenta di far convivere più espressioni (da quelle cinematografiche a quelle teatrali, oltre a varie forme di arte) sia possibile pensare al teatro Faraggiana non stravolto, ma che  mantenga le sua caratteristiche".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo Sel inoltre, "il Teatro Coccia continuerà ad essere il teatro di tradizione che conosciamo". La nota si conclude auspicando "che il bando per scegliere il futuro del cine teatro tenga conto del dibattito che si è aperto in città e dell'importante contributo allo stesso che sta venendo dalle realtà culturali novaresi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Coronavirus: in Piemonte mascherine obbligatorie anche all'aperto per il ponte del 2 giugno

  • Domodossola: addio alla pianista Alice Severi, ex bambina prodigio della musica

  • Cameri, tutti a guardare il cielo per l’atterraggio delle Frecce Tricolori

  • Novara, le mascherine gratuite si ritirano in farmacia

  • Novara, c'è la data ufficiale di apertura del supermercato Aldi in corso della Vittoria

Torna su
NovaraToday è in caricamento