M5S, Crippa: il “caro” Sozzani

Il Parlamentare pentastellato Davide Crippa si pone delle domande sulla politica di Diego Sozzani

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NovaraToday

L'aggettivo riguarda ovviamente l'aspetto economico che è costato in questi anni la politica novarese fortemente influenzata da Diego Sozzani.

Sozzani era presidente del CIM all'epoca dell'insediamento del centro interportuale. L'area in questione é ubicata nella fascia di esondazione del Terdoppio, e per la costruzione del CIM si erano stipulati accordi che prevedevano la realizzazione di alcune opere di salvaguardia idraulica come il diversivo di piena, (la cui realizzazione è oggi incompleta dato che sia il Comune di Novara che la Regione Piemonte fingono ciascuno che sia compito dell'altro).

Ma a tremare il 26 dicembre del 2013 sono stati gli abitanti di Pernate a causa di una piena del Terdoppio con tempi di ritorno ben più ravvicinati di quelli delineati statisticamente dalla storia.

Eppure nonostante i "brillanti" risultati di Sozzani, che ha realizzato il CIM in una zona senza le misure di tutela idrica previste, viene presentato dalla coalizione di Centro Destra e poi eletto presidente della Provincia di Novara nel 2009.
Anche a Palazzo Natta il nostro Sozzani non si fa mancare nulla tenendo per se, oltre alla carica di Presidente della Provincia, anche quella di Presidente del Consorzio Medio Novarese (su cui la Provincia stessa, in sinergia con il settore ambiente, dovrebbe esercitare un reale potere di controllo, basti vedere la "spinosa" questione della discarica di Ghemme), alla quale rinuncerà soltanto l'8 gennaio 2014 (cioè dopo circa 2 anni di doppia poltrona) non giustificando mai il doppio incarico a chi gli fece notare nel frattempo il possibile conflitto di interessi che ne derivava.

Con la finta riforma delle Province "Delrio" che incombe (l'organo provinciale dovrebbe lasciare spazio alla città metropolitana intorno a dicembre 2014) Sozzani decide infine di candidarsi come consigliere regionale.
Nel caso venga eletto cosa succederà?

Ad oggi la carica di Presidente della Provincia è incompatibile con la carica di consigliere regionale secondo il decreto legislativo del 200 art. 65, comma 1: < Pare che questa volta il "caro" Sozzani debba accontentarsi di una poltrona sola... Quale sceglierà?
Ma soprattutto, nel caso (probabile) in cui dovesse scegliere la carica di consigliere regionale, chi "traghetterebbe" la Provincia di Novara fino alla trasformazione in città metropolitana? Si lascerà tutto in mano ad un commissario straordinario?

Alla faccia della responsabilità....

Torna su
NovaraToday è in caricamento