Stop alle armi nucleari: il M5S scende in piazza a Novara

Mercoledì 26 aprile manifestazione del Movimento 5 Stelle in piazza delle Erbe "per denunciare il comportamento irresponsabile di Governo e Regione"

Il Movimento 5 Stelle scende in piazza a Novara per dire No alle armi nucleari. Mercoledì 26 aprile, alle 17, è infatti in programma un presidio in piazza delle Erbe per "denunciare il comportamento irresponsabile di Governo e Regione".

"A livello nazionale - spiega il consigliere regionale M5S Gianpaolo Andrissi - l'Italia si è rifiutata di partecipare ai negoziati per bandire le armi nucleari ed il Piemonte non ha convocato la dirigenza Leonardo-Finmeccanica per comprendere le vere cause del calo di carichi lavorativi dei lavoratori negli stabilimenti piemontesi".

"La causa dei problemi di questo settore - ha aggiunto Andrissi - si chiama stabilimento Faco di Cameri, 900 milioni di investimento, dove si assemblano gli F35 che hanno svuotato l'industria aeronautica italiana di capacità progettuale propria. E' ora di fermare la follia delle armi nucleari. L'Italia partecipi ai negoziati per il trattato internazionale per la messa al bando delle bombe atomiche e rinunci agli F35 progettati proprio per trasportare le nuove bombe nucleari B61-12".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: cosa cambia per i novaresi

  • Coronavirus, da domenica il Piemonte è zona arancione: cosa è consentito fare

  • Novara, aereo vola basso sulla città: ecco il perchè

  • Coronavirus, Cirio: "Per l'1 o il 3 dicembre il Piemonte sarà in zona arancione"

  • Bambino di 4 anni colpito al volto dal calcio di un cavallo

  • Coronavirus, nuova ordinanza del ministro Speranza: il Piemonte passa in zona arancione

Torna su
NovaraToday è in caricamento