Ncd, De Grandis: "Ballarè basta degrado e zone franche!"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NovaraToday

Ripetiamo da mesi che la città di Novara è allo sbando, con un degrado dilagante senza fine al quale chi governa non sa dare risposte concrete e di vero contrasto.

Sono sempre di più i cittadini che ogni giorno attraverso il mio blog, i più comuni social network o direttamente sul mio numero di cellulare personale - sempre a disposizione - mi segnalano praticamente di tutto. Novara sembra una città in declino e i novaresi sono sempre più insofferenti verso una situazione che si può riassumere solo con una parola: inciviltà.

Dopo le segnalazioni dei cittadini, mi sono recato personalmente sul posto, che si trova nel quartiere di San Rocco, in fondo a via Gibellini, sotto il ponte dell'alta velocità.

Mi sono trovato di fronte una vera e propria zona franca senza regole dove si trova di tutto: da preservativi e assorbenti usati a frigoriferi abbandonati, da copertoni a piatti rotti, da carbonella e griglia - assurdo pensare che qualcuno abbia banchettato in quello schifo! - a vetri rotti.

Il livello di degrado raggiunto sotto l'amministrazione Ballarè ha abbondantemente superato il livello di guardia. Chiedo dunque all'amministrazione comunale di dare uno stop a questa ennesima discarica a cielo aperto e di affrettarsi a bonificare quella che è un'area senza controllo dove può capitare di tutto, vicinissima ai campi coltivati.

Inoltre sarebbe ora che il Comune si attivasse per un vero contrasto del degrado cittadino senza annunci e spot ma con fatti concreti!

Torna su
NovaraToday è in caricamento