Politica

Migranti: "Ballarè o Canelli non cambia nulla, Novara ne ospita sempre troppi"

Il numero di migranti ospitati in città non diminuisce con la giunta leghista. “Ci troviamo ancora una volta dinanzi a promesse vane e slogan non mantenuti"

Immagine di repertorio

La Prefettura di Novara il 30 gennaio ha emesso un nuovo bando per l'accoglienza di migranti. Nel territorio della provincia di Novara sono state confermate 1.350 persone: il capoluogo da solo ne ospita 550, più della soglia stabilita di 2,5 ogni mille abitanti.

"Di fatto insomma con questo bando la Prefettura conferma le presenze attuali, che sono nel numero massimo possibile, perchè altra disponibilità di posti in città fra l'altro non c'è -  dicono i consiglieri comunali Daniele Andretta e Pietro Gagliardi (Io Novara) e Michele Contartese (Forza Italia) - Abbiamo visto su diverse reti televisive nazionali il nostro sindaco dire che Novara non sarebbe stata più disposta a farsi carico di queste persone, annunciando anche uno stop agli arrivi. Fatto sta che, ad oggi, la nostra città ospita il doppio dei migranti che le spetterebbero, ma su questo Canelli non sembra voler fare la voce dura con gli organi governativi, affinché riescano a “spalmare” sui territori non ancora occupati, quei 230 stranieri che gravano su Novara. Tanti migranti si accoglievano con Ballarè e col PD, quanti oggi se ne accolgono con la giunta Canelli di Lega e Fratelli d'Italia”.

Il sindaco Canelli aveva infatti più volte annunciato uno stop agli arrivi, minacciando addirittura le barricate.

“Ci troviamo ancora una volta dinanzi a promesse vane e slogan non mantenuti – continuano i consiglieri -. In campagna elettorale il primo cittadino e chi lo sostiene, con un'eco mediatica non da poco, avevano assicurato che si sarebbero occupati del problema, risolvendolo. Oggi invece il sindaco Canelli sceglie di non contrastare decisioni prese, seppur in passato, in altra sede. Insomma: preferisce subire piuttosto che agire”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti: "Ballarè o Canelli non cambia nulla, Novara ne ospita sempre troppi"

NovaraToday è in caricamento