Politica

Pd Novara: la Lega produce magliette (pure brutte) noi fatti concreti

Il circolo novarese del Partito Democratico commenta la fase cruciale, appena cominciata, del Comune in cui si dovranno affrontare tutte le problematiche che la Giunta deve gestire

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NovaraToday

E’ cominciata una fase della gestione amministrativa e politica del nostro Comune cruciale per affrontare tutte le problematiche che la Giunta deve gestire.

Rimangono solo pochi giorni per discutere e approvare il primo bilancio preventivo: una guida tradotta in numeri e idee che disegna la nostra volontà di cambiamento motivata e condizionata da situazioni obiettivamente difficili da gestire lasciate in eredità dalla Giunta precedente. E’ passato un anno dal nostro insediamento e l’azione portata avanti in questi mesi, nonostante tutto, ha prodotto buoni risultati in quasi tutti i settori.

Mi riferisco alla preventiva sensibilità verso problematiche sociali che hanno attenuato significativamente l’impatto negativo della crisi economica  nazionale ed europea in atto. Abbiamo agito con serietà e responsabilità per salvaguardare i servizi e gli interventi rivolti alle famiglie e verso chi è meno fortunato, con la consapevolezza di rischiare di perdere anche l’esistente.

Il settore della cultura, nonostante la difficile realtà economica-gestionale dei luoghi cittadini adibiti a tale funzione, è stato capace di produrre eventi e occasioni per riportare in città quel fervore necessario e trainante per rilanciare spazi e momenti che rischiavano di spegnersi nell’indifferenza di molti. Così pure l’ecologia e il risparmio, segnando un continuo miglioramento del quadro generale attraverso continui monitoraggi e interventi affrontati con giusta determinazione.

Una volontà forte dettata dalla convinzione che è possibile ottenere la migliore vivibilità per i cittadini con la cura dell’ambiente urbano attraverso anche il risparmio energetico. Uguale dinamismo decisionale è stato premiante nel settore scolastico: finalmente è stato organizzato tutto il decentramento della scuola dell’obbligo e dell’infanzia, assicurando negli anni a venire, maggiore efficienza, continuità nel percorso didattico dei bambini, un necessario coordinamento del lavoro svolto dagli insegnanti di ogni ordine e grado. Non sono mancati interventi su prassi e regolamenti inerenti la gestione amministrativa dei vari settori del Comune e una prima armonizzazione delle responsabilità dirigenziali in capo all’Ente.

E’ solo l’inizio e può essere solo parziale quanto ottenuto fino a oggi. I provvedimenti che adotteremo in tema d’imposte e tariffe sono la risultanza più responsabile e reale della situazione economica da tutti conosciuta. Fino ad oggi abbiamo lavorato su indirizzi politici e di spesa lasciati da altri e di più non potevamo fare. Da qui in poi abbiamo la forte volontà di tradurre in azione quanto viene da noi direttamente programmato e, nonostante le difficoltà pressanti che dovremo affrontare, i risultati positivi non mancheranno.

Biagio Diana
Coordinatore cittadino Pd e Consigliere comunale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd Novara: la Lega produce magliette (pure brutte) noi fatti concreti
NovaraToday è in caricamento