rotate-mobile
Politica

Pd, Rossano Pirovano candidato alle primarie per il Parlamento

Già consigliere di quartiere a Pernate e attuale capogruppo in Consiglio comunale a Novara, Pirovano, 43 anni sposato con 2 figli, per 12 anni è stato delegato sindacale della Filt-Cgil

Anche Rossano Pirovano scende in campo per le primarie Pd per la scelta dei candidati al Parlamento.

Dipendente Sun, 43 anni, coniugato con due figli, dal 2006 al 2007 è stato consigliere di quartiere e dal 2008 al 2011 vicepresidente del quartiere di Pernate. Dal 2011 capogruppo Pd in consiglio comunale, per 12 anni è stato delegato sindacale della Filt-Cgil, già membro del direttivo regionale e provinciale Filt -Cgil.

"Ho sempre concepito il mio impegno nella politica - ha commentato Pirovano - come un servizio. L'ho fatto alcuni anni fa quando ha scelto di lavorare per la mia piccola comunità di Pernate all’interno del consiglio di quartiere; l’ho fatto nel momento in cui ha deciso di candidarmi al Consiglio comunale di Novara. Lo faccio oggi, mettendomi a disposizione di un progetto. Una scelta che ritengo necessaria, urgente. In questo momento di grande confusione sotto i cieli della politica, di grandissime difficoltà per le amministrazioni locali, di enormi fatiche per i cittadini, mettersi a disposizione, senza superbia e complessi di superiorità, è necessario".

"È ora di cambiare metodo - ha detto - serve un nuovo corso: io sono convinto che la funzione di parlamentare del territorio sia quella del portavoce delle esigenze e del canale di comunicazione tra il governo centrale e le realtà locali. Un nuovo ruolo, che mette il parlamentare accanto all’amministrazione comunale, per rafforzarne e sostenerne i progetti e le iniziative di governo. In questo senso ho immaginato il mio impegno in Parlamento come uno sviluppo naturale dell’esperienza maturata in questo anno di Consiglio comunale, durante il quale ho condotto il gruppo del Pd, la principale forza politica dell’amministrazione guidata dal sindaco Andrea Ballarè".

"Non a caso - ha aggiunto Pirovano - ho l’onore di poter contare anzitutto sul sostegno del sindaco di Novara e della Giunta comunale, oltre che di numerosi consiglieri comunali del Partito Democratico. La mia candidatura ha radici anche in altre due esperienze fondamentali per la mia vita: anzitutto la lunga militanza nel sindacato trasporti della Cgil, culminata anche con un incarico di responsabilità a livello regionale. In quegli anni ho imparato a conoscere e ad avere a cuore i problemi e le necessità di chi lavora. Un patrimonio che porto sempre con me. Più di recente, la seconda esperienza fondamentale: quella nei comitati che hanno sostenuto Matteo Renzi alle recenti primarie per la candidatura a premier. Ho condiviso le proposte di Renzi soprattutto perché ne ho colto la straordinaria spinta di rinnovamento e di trasformazione. Questo stesso appuntamento delle primarie per i parlamentari non ci sarebbe stato senza il coraggio e la determinazione di Renzi. Lungo quella linea si pone anche la mia candidatura".

"Chiedo dunque - ha concluso Pirovano - il voto ai tanti militanti del Pd che ho incontrato a Novara e in provincia in questi anno di lavoro come capogruppo, a tutti gli amici che hanno creduto e continuano a credere nel rinnovamento del nostro partito e della società italiana, a chi ha a cuore il futuro del nostro territorio, un futuro basato sul lavoro e sulla crescita, sulla capacità di stare insieme in un progetto di comunità. Sarò il rappresentante a Roma di tutto questo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd, Rossano Pirovano candidato alle primarie per il Parlamento

NovaraToday è in caricamento