rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Politica

Tasse: la Regione chiede sgravio Imu per le aziende rurali

Il Piemonte ha proposto di alleggerire il pagamento dell'imposta sugli immobili Imu alle aziende agricole. Sacchetto: "La proposta vuol essere un rimedio alle decisioni del Governo che fino ad oggi ha solo penalizzato il comparto agricolo"

Uno sgravio sull'Imu per i proprietari delle aziende agricole piemontesi.

E' quanto richiesto dall'amministrazione regionale di Roberto Cota, durante la Commissione Politiche Agricole che si è svolta oggi, mercoledì 18 gennaio, a Roma. Il Piemonte ha infatti proposto di alleggerire il pagamento dell’imposta sugli immobili Imu alle aziende agricole attraverso un’ipotetica tassa sui cibi non salutari.

Facendo riferimento alla proposta avanzata dal Ministro della Salute Renato Balduzzi, che ha prospettato di introdurre una tassa sui cosiddetti “cibi spazzatura”, la Regione ha invece suggerito di destinare l’indotto corrispondente alla riscossione di questa imposta all’agricoltura, utilizzandolo specificatamente per alleggerire il peso del pagamento dell’Imu alle aziende agricole.

La proposta vuol essere un rimedio alle decisioni del Governo - ha spiegato l'assessore regionale all'Agricoltura Claudio Sacchetto - che fino a questo momento ha soltanto penalizzato in modo pesante il comparto agricolo. La vicina Francia ha già applicato un sistema simile a quello proposto da noi oggi in Commissione: tassa sulle bibite gasate e ricavati destinati al sostegno del settore agricolo. L’assessorato all’Agricoltura non si limita a criticare, ma valutata la situazione complessa in cui versano le aziende agricole, ha pensato all’alternativa per poter rialzare e tutelare i propri agricoltori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tasse: la Regione chiede sgravio Imu per le aziende rurali

NovaraToday è in caricamento