Martedì, 26 Ottobre 2021
Salute

Anche a Novara si celebra la Giornata mondiale per l'allattamento

Si è tenuto un convegno lo scorso 5 ottobre

Si è aperta il primo di ottobre, come ogni anno, la Settimana Mondiale per l’allattamento (Sam). Il tema di quest’anno scelto dal Waba (World Alliance for Breastfeeding Action) è: “Proteggere l’allattamento: una responsabilità da condividere”.

Il 5 ottobre, in collaborazione con l’Università del Piemonte Orientale è stato organizzato un seminario (a partire dalle 9,30), rivolto al personale sanitario, presso l’aula Magna di Palazzo Bellini nel quale interverranno il prof. Davide Porporato dell’Upo, l’infermiera Camacho MSc in Global Health, la dott.ssa Luisa Mondo epidemiologa di Torino ed i pediatri e le ostetriche dell’Aou Maggiore della Carità. In allegato la locandina del convegno.

Gli obiettivi della Settimana Mondiale per l’allattamento sono quelli di Informare le persone sull’importanza di proteggere l’allattamento; radicare l’idea che sostenere l’allattamento è una questione di salute pubblica fondamentale; allearsi con i singoli e con le organizzazioni per avere un impatto più elevato; attivare  azioni concrete di protezione dell’allattamento volte a migliorare la salute pubblica.

"La protezione e il sostegno dell’allattamento andrebbero affrontati come una questione di salute pubblica – ha affermato Angela Maccagnola, responsabile del coordinamento assistenziale ostetrico del dipartimento interaziendale strutturale Materno infantile dell’Aou di Novara -   L’allattamento è infatti un determinante di salute molto importante in grado di condizionare la salute. Il latte materno contiene cellule vive, che nel latte artificiale non sono presenti. È ampiamente dimostrato che l’essere nutriti con il latte materno migliora gli esiti di salute del bambino sia in età infantile che in età adulta, con una ricaduta positiva importante sulla salute pubblica e sulla spesa sanitaria".

Attualmente la comunità  scientifica raccomanda di nutrire il bambino con solo latte materno per i  primi 6 mesi di vita e di accompagnare l’introduzione di altri cibi con il latte materno sino a due anni ed oltre. I tassi di allattamento sono più bassi rispetto all’atteso, infatti solo il 41% dei bambini sotto i 6 mesi è nutrito con il solo latte materno. 

Consuetudini e pratiche radicate nella società sull’alimentazione dei bambini condizionano pesantemente le scelte.  Le decisioni delle donne su come nutrire i propri bambini sono fortemente influenzate dai partner e dalla famiglia allargata. I sistemi di sostegno all’allattamento sono spesso carenti e quindi non è facile per le donne trovare servizi che siano di effettivo aiuto. I servizi sanitari spesso non sono in grado di fornire informazioni e sostegno di qualità all’allattamento e la continuità assistenziale viene meno.

Frequentemente passano messaggi incoerenti; il personale non adeguatamente formato e il sovraccarico di lavoro non permettono di offrire un’assistenza adeguata. Inoltre in fase pandemica Covid 19 diversi servizi materno-infantili sono stati sospesi. L’iniziativa “BFHI - Ospedali amici dei bambini”, che promuove l’implementazione di buone pratiche assistenziali, è poco applicata. C’è poi la scarsa applicazione del Codice sulla Commercializzazione dei Sostituti del Latte Materno con un carente monitoraggio da parte delle istituzioni. Va considerata anche la mancanza di una tutela sociale adeguata per i genitori lavoratori a sostegno dell’allattamento: in molto settori del lavoro non sono previsti permessi retribuiti, in particolare chi lavora in modo irregolare non gode di nessuna tutela e nei posti di lavoro sono pressoché inesistenti spazi per allattare o spremere il latte.

"È pertanto fondamentale lavorare per migliorare i servizi ma anche per diffondere cultura ed informazioni sull’allattamento. L’allattamento va protetto e le donne hanno bisogno di essere sostenute ed accompagnate nel loro percorso. All’Aou di Novara da diversi anni si lavora per promuovere e sostenere l’allattamento" ha concluso Maccagnola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche a Novara si celebra la Giornata mondiale per l'allattamento

NovaraToday è in caricamento