rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
social

Meraviglie nascoste del Piemonte: Vanity Fair inserisce anche due mete del Vco

Nei 7 tesori da scoprire nella regione, due sono a pochi passi da Novara

Nel ricco territorio piemontese si celano tesori che aspettano solo di essere scoperti. E secondo Raffaella Serini, giornalista di Vanity Fair, tra le 7 mete più particolari e sconosciute della regione, ben due sono nel Vco, a pochi passi da Novara. 

Nell'articolo "7 esperienze insolite che puoi vivere in Piemonte (e non lo sapevi)" pubblicato sul sito della nota rivista, si parla del Santuario di Oropa, delle "cattedrali del vino", ma anche delle centrali idroelettriche "da fiaba" in Val d'Ossola e della famosissima "città dello spelling", Domodossola.

"Specialmente a Milano - si legge nell'articolo - il nome dell'architetto Piero Portaluppi non ha certo bisogno di presentazioni.  È stato lui, l'urbanista italiano più rappresentativo del primo Novecento, a donare alla città meneghina alcuni dei suoi luoghi simbolo, da Palazzo dell'Arengario in piazza Duomo a Villa Necchi Campiglio passando per il Civico Planetario. Ebbene, della serie 'non tutti sanno che', però, prima di plasmare Milano Portaluppi aveva progettato quattro centrali idroelettriche in Val d'Ossola, che già ai tempi vennero considerate uno straordinario esempio di architettura industriale del XX secolo. Tutte le sue influenze artistiche 'future' confluirono qui: le ispirazioni moderniste e liberty negli impianti di Crego, Valdo e Cadarese, quelle medievali a Verampio, che, ancora oggi, con le sue torri e le decorazioni geometriche somiglia più a un castello che a una centrale idroelettrica." Le strutture, oggi gestite da Enel Green Power, sono anche visitabili su prenotazione: https://www.areeprotetteossola.it/it/attivita-e-outdoor/educazione-ambientale/2190-visite-alle-centrali-enel-dell-ossola 

"Quante volte lo avrete detto, 'D di Domodossola' - continua l'articolo - Ebbene, adesso è giunto il momento di dare finalmente un volto (o quantomeno una immagine) a questa città. Anche perché non si tratta solo della città 'dello spelling' più famosa d'Italia, ma anche di una gran bella cittadina (che si trova in Piemonte, sì, quasi al confine con la Svizzera). Al centro della Val d'Ossola, tra il Lago Maggiore e le montagne, Domodossola è una roccaforte medievale che è stata anche terra di passaggio e di confine, quindi con una forte impronta cosmopolita e (inter)culturale." Una bella pubblicità per una città spesso dimenticata, che, però, merita sicuramente una visita: da Piazza Mercato con i portici e i palazzi con logge e balconate, a Via Briona, con le piccole botteghe storiche, passando per l'antica dimora Walser. Alla fine, non bisogna andare lontano per scoprire delle mete insolite!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meraviglie nascoste del Piemonte: Vanity Fair inserisce anche due mete del Vco

NovaraToday è in caricamento