rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
social

Gente di Lago e di Fiume riparte alla grande: nasce la Comunità Slow Food per il pesce delle Alpi e Prealpi Occidentali

Lunedì 18 luglio al Ristorante Piccolo Lago di Verbania, il primo incontro preparatorio all’evento di ottobre sull’Isola dei Pescatori

Una grande Comunità che si occuperà di unire i territori del nordovest intorno alla filiera del pesce d’acqua dolce. È quanto verrà sancito lunedì 18 luglio al ristorante Piccolo Lago di Verbania, due stelle Michelin, in occasione del primo incontro di quest’anno firmato dall’associazione Gente di Lago e di Fiume, il cui presidente è proprio lo chef Marco Sacco.

Lo stimolo alla nascita della Comunità è stato dato dalle rete territoriale di Slow Food, in particolare dalle Condotte Lago Maggiore e Verbano e Colline Novaresi che, unitamente al Circolo Legambiente Gli Amici del Lago e alla Casa del Lago, hanno aperto un dialogo costruttivo con altre realtà, tra cui Gente di Lago e di Fiume, Condotte Varese, Valle Ossola e Ticino, amministratori, ricercatori, associazioni di pescatori, docenti, giornalisti, ristoratori e divulgatori. Il risultato è stata la presa di coscienza collettiva di una grande opportunità: unire i territori dell’Alto Piemonte, della Lombardia occidentale, del Canton Ticino, del Torinese e della Val d’Aosta nel nome della difesa della pesca d’acqua dolce, in piena sintonia con i principi della chiocciola e della salvaguardia e tutela della biodiversità e dell’ambiente, sostenendo la tutela degli ecosistemi lacustri e dei bacini idrografici connessi, promuovendo la divulgazione di conoscenza sugli ecosistemi e sul corretto impiego delle risorse da loro fornite, facilitando le relazioni tra pescatori, ristoratori e consumatori, valorizzando il prodotto della pesca, in particolare delle specie meno pregiate.

L’appuntamento è dunque per lunedì 18 luglio a Verbania in via Turati 87, per una mattinata che verrà aperta dal vicepresidente di Gente di Lago e di Fiume PierPaolo Gibertoni con un intervento sull’alborella e sulle tematiche a essa collegate; sarà poi la volta di Roberta Billitteri, vicepresidente di Slow Food Italia, che parlerà di biodiversità e del momento delicato che stiamo vivendo a livello globale; la mattinata verrà conclusa dalla fondazione formale con la sottoscrizione della dichiarazione fondativa della Comunità Slow Food per il pesce delle Alpi e Prealpi occidentali, questo il nome scelto dai promotori. A seguire, lo show cooking di chef Marco Sacco e della sua brigata, che prepareranno davanti agli occhi curiosi degli spettatori una ricetta, rigorosamente, a base di pesce d’acqua dolce. Infine, si brinderà tutti insieme all’apertura delle attività di Gente di Lago e di Fiume e alla nascente comunità con le bollicine offerte da Zoppis Premium Beverages Partner.
Questo sarà il primo di una serie di appuntamenti formativi organizzati dall’Associazione Gente di Lago e di Fiume che quest’anno punta a tornare il 16 ottobre sull’Isola Pescatori per la grande kermesse culturale ed enogastronomica dedicata al pesce d’acqua dolce.

“Tra gli obiettivi della nostra associazione c’è sicuramente quello di fare rete e tutelare la flora e la fauna che popolano le acque interne. – commenta il presidente di Gente di Lago e di Fiume Marco Sacco – Siamo felici che durante il nostro primo incontro formativo ci sia un momento così importante come la firma della nascente comunità Slow Food dedicata al pesce d’acqua dolce. Da anni l’associazione porta avanti gli stessi obiettivi e finalità e questo nuovo progetto non fa altro che ampliare la cassa di risonanza. All’incontro saranno presenti, come sempre, anche i ragazzi delle scuole del territorio, una risorsa fondamentale per la diffusione di questo messaggio”.

“La parola chiave che caratterizzerà questa giornata e la nascita della Comunità è collaborazione. – dichiara Maria Cristina Pasquali della Condotta Slow Food Lago Maggiore e Verbano - In questi mesi di incontri preparatori abbiamo visto crescere in modo costruttivo il dialogo tra i partecipanti. Da qui si partirà per rendere operativa una serie di azioni: dalla collaborazione con istituzioni e associazioni nell’ambito della ricerca/tutela alla costituzione di una raccolta di materiali informativi, dall’elaborazione di un elenco di buone pratiche per la sostenibilità e la rigenerazione all’organizzazione di interventi divulgativi e promozionali. Al centro di tutto, ovviamente, il pesce d’acqua dolce. Speriamo, quindi, di poter dare tutti insieme il nostro contributo alla salvaguardia dell’ambiente, valorizzando nello stesso tempo una delle sue filiere produttive.”

L’incontro di lunedì 18 luglio si svolgerà, come detto, al ristorante Piccolo Lago di Verbania dalle ore 10.00 alle 12.00, sarà aperto a tutti e a ingresso libero, su prenotazione, al numero: 338.5829273 oppure info@lagentedilago.com.

Dopo il dibattito sarà possibile, per chi lo desiderasse, gustare un menu di quattro portate a base di pesce di lago firmato da Marco Sacco al costo di 60 euro (bevande incluse).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gente di Lago e di Fiume riparte alla grande: nasce la Comunità Slow Food per il pesce delle Alpi e Prealpi Occidentali

NovaraToday è in caricamento