← Tutte le segnalazioni

Altro

Convegno "L'arcipelago delle emozioni" - ad Oleggio un successo dedicato alla professionalità del sociale

Una sala gremita di pubblico ed operatori del sociale e della sanità, ha seguito attentamente e con grandi emozioni tutta la giornata di studio, organizzata dalla Fondazione Dott. G. Pariani di Oleggio, presso il Teatro Civico. La mattinata è stata introdotta dai saluti istituzionali del presidente della Fondazione Pariani Geom.Bonini, del sindaco di Oleggio Ing.Baldassini con l’assessore ai servizi alla persona Muratore e dal presidente del Cisas di Castelletto Ticino Sig.Luscia. Molto apprezzata l’introduzione del Prof. Borgna che ha ricordato l’importanza dell’attenzione “agli sguardi e alle parole che si accompagnano ai gesti e che sono il primo passo verso la conoscenza di cosa si muove nel cuore delle persone”. Ha ricordato che “le parole sono creature viventi e che ci permettono di entrare in relazione con l’altro o di erigere muri”. gli operatori "hanno quindi grande responsabilità delle parole che utilizzano". Le emozioni sono essenziali e sono un "arcipelago che si modifica con l’età" e con contesti sociali differenti. Sono seguiti gli interventi di B.Suardi incentrato sulla relazione d’aiuto, M.Poletto che ha trattato con viva passione le fragilità del paziente, del famigliare e degli operatori, D.Crosta sull’intelligenza emotiva. Nel pomeriggio si sono susseguiti gli interventi di L.Bigioni sull’esperienza di Danzaterapia Clinica effettuata presso la Fondazione Casa di Riposo Dott.G.Pariani; l’intervento di C.Gallina sulle strategie operative per gestire emozioni e conflitti nei team di lavoro ed in conclusione D.Marin con l’esperienza di laboratori sulle emozioni eseguiti presso la Fondazione con gli anziani residenti. Questi ultimi tre interventi ricchi anche di fotografie e filmati realizzati con gli ospiti presenti nella struttura, hanno suscitato un attento coinvolgimento emotivo dei presenti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
NovaraToday è in caricamento