← Tutte le segnalazioni

Altro

L’Aeronautica Militare festeggia la Madonna di Loreto a Novara

Con grande emozione il Duomo di Novara ha ospitato questa mattina uno dei momenti del Giubileo Lauretano voluto da Papa Francesco.

La statua della Madonna di Loreto che permane solitamente nella località marchigiana, è custodita in queste settimane di permanenza sul suolo piemontese dai militari dell’Aeroporto di Cameri. La Madonna Nera è patrona dell’Aeronautica Militare e questa mattina ad accoglierla nel Duomo cittadino c’erano le autorità civili e militari del presidio cittadino, accanto alle associazioni combattentistiche d’arma. La Santa Messa presieduta dal Vescovo di Novara Mons. Franco Giulio Brambilla ha portato un momento di grande speranza, tanto più importante se rapportato all’attuale difficoltà che il nostro Paese sta’ attraversando. Le parole del Vescovo, che è personalmente legato al culto della Vergine Nera, sono di grande apprezzamento per l’iniziativa di solidarietà che l’Aeronautica Militare sta’ attuando sul territorio italiano: “Un dono dal cielo”. Nell’incontro, al termine della funzione, il Comandante l’Aeroporto di Cameri Col. Pilota Marco Mastroberti ci illustra il grande impegno del personale della forza armata: «nel delicato momento che sta attraversando in questo momento il nostro Paese, tutto il personale della forza armata e i soci delle associazioni dell’Arma Aeronautica sono dedicati all’iniziativa intitolata “Un dono dal cielo”; la raccolta di fondi è destinata agli ospedali pediatrici “Gaslini” di Genova, “Bambin Gesù” di Roma e “Santobono” di Napoli. Per noi si tratta anche di un prezioso momento di riflessione su un’attività complessa come quella del volo, che richiede responsabilità, passione e professionalità». La statua della Madonna di Loreto è giunta lo scorso mercoledì 11 novembre a Cameri, dove il personale del locale aeroporto militare la “custodirà” sino al prossimo 2 dicembre quando avverrà il “passaggio delle consegne” con i colleghi di Pisa. Il pellegrinaggio sta’ seguendo le seguenti tappe: a novembre il 12 Duomo di Torino; 13 Cattedrale di Aosta; 18 Basilica di Gallarate (VA): 23 Duomo di Novara; 25 Basilica S. Maria Assunta di Genova; 30 Chiesa di San paolo Casale Monferrato (AL); mentre il 1 dicembre sarà alla Chiesa di Andora (SV). Il 2 dicembre la Madonna di Loreto sarà presa in consegna dai colleghi di Pisa ed il Pellegrinaggio si concluderà poi a Roma. La solennità mariana si ricollega alla tradizione secondo la quale il sacello venerato a Loreto sia la camera nella quale nacque Maria di Nazareth, in Galilea, dove fu educata e ricevette l'annuncio angelico. La leggenda popolare vuole che il trasporto sia avvenuto per opera degli angeli, ma di fatto gli studiosi hanno appurato che i trasferimenti avvennero per mare, in varie tappe, ad opera della famiglia Angeli prima di approdare a Loreto il 10 dicembre 1294. Dopo la Prima Guerra Mondiale l'aviazione acquistò l'aspetto ardimentoso del volo umano e si attivarono iniziative concrete affinché questa forma di mobilità avesse il suo patrono. La tradizione lauretana appariva assai adatta verso la scelta della Madonna di Loreto. Papa Benedetto XV dichiarò la Beata Vergine di Loreto "Patrona di tutti gli aeronauti" il 24 marzo 1920, riconoscendo autentico il “volo miracoloso” della Santa Casa. Il Santo Padre approvò anche la formula di benedizione degli aerei, che fece inserire nel Rituale Romano, costituita da 3 orazioni speciali: nella prima si implora Dio affinchè l'aereo serva alla sua gloria e al bene dell'umanità facendo voti per l'incolumità di chi se ne serve; nella seconda e terza si implora affinchè la Vergine Maria e l'Angelo del Signore accompagnino i trasvolatori facendoli arrivare incolumi alla meta. Foto Gianpaolo Torriani, Donato Tornotti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
NovaraToday è in caricamento