Razza 77: in viaggio tra gusto e storia di un’eccellenza tutta novarese

La riscoperta di un prodotto ineguagliabile che incarna perfettamente il territorio e la sua tradizione

Foto da www.razza77.it

Incrocio delle varietà americana Lady Wright e italiana Greppi, il riso Razza 77 è un prodotto unico ed esclusivo che incarna alla perfezione la tradizione risicola della Bassa Novarese.

Fin dalla sua comparsa negli anni ‘30 del Novecento, è diventato il protagonista indiscusso della tradizione culinaria novarese: era infatti molto apprezzato dalle massaie dell’epoca per la cremosità e la giusta consistenza che donava ai risotti della domenica.

Nonostante le sue qualità e peculiarità, però, il Razza 77 scompare intorno agli anni ‘70, lasciando il posto a varietà più produttive, che meglio rispondevano alle nuove esigenze imposte dall’industrializzazione.

Ma allora come è ritornato sulle nostre tavole?
Nel 2014, una manciata di semi coltivati a Tornaco ha dato il via ad un progetto che negli anni a seguire ha riscosso notevole successo e che tuttora si fa promotore della rinascita di questa antica varietà e degli antichi metodi di trasformazione che, insieme, raccontano il territorio novarese e il suo legame a doppio filo con la cultura contadina.

Un buon modo per assaporare la storia di questo riso e il suo gusto tutto piemontese?
Insieme alle rane, tradizionale e umile prelibatezza delle nostre risaie. O ancora con ortiche, toma e mocetta, in onore della vicina Valsesia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: cosa cambia per i novaresi

  • Coronavirus, il Piemonte resta in zona rossa: prorogate al 3 dicembre tutte le misure di contenimento

  • Coronavirus: +2641 casi in Piemonte, a Novara ricoveri in risalita

  • Coronavirus, all'ospedale di Novara 238 ricoverati e 5 decessi

  • Ahmadreza Djalali, si avvicina la pena di morte per il ricercatore novarese detenuto in Iran

  • Coronavirus, ancora 7 decessi negli ospedali di Novara e Borgomanero

Torna su
NovaraToday è in caricamento