social

San Valentino: la storia della festa degli innamorati

Dalla sue origini pagane fino alla conversione cristiana e alle interpretazioni più moderne, la storia di San Valentino

Se è vero che è stato Geoffrey Chaucher, l'autore de "The Canterbury Tales", a consacrare San Valentino come il santo patrono degli innamorati all'interno del suo poema "The Parliament of Fowls" (Il Parlamento degli Uccelli), in cui associa la ricorrenza con le nozze di Riccardo II e Anna di Boemia, è in egual modo vero che le sue origini affondano in tempi ben più remoti.

Fu infatti Papa Gelasio, nel 496 d.C., a scegliere il 14 di febbraio e il suo Santo Valentino nel tentativo di cristianizzare e porre fine ai riti pagani dei Lupercalia che si celebravano tradizionalmente il 15 dello stesso mese, giorno sacro a Luperco, il dio della fertilità e protettore del bestiame. In occasione di questa ricorrenza, venivano celebrati riti di purificazione, durante i quali venivano offerti in sacrificio capi di bestiame e un cane e, successivamente, i giovani Luperci correvano nudi intorno al Palatino frustando le matrone romane, infondendo così fertilità. Questi riti di natura ancestrale venivano infatti considerati dalla Chiesa atti deplorevoli e, per questo motivo, furono banditi e sostituiti con una festività dedicata all'amore romantico e privo di riferimenti alla sessualità.

Ma perché San Valentino?

Si tratta di San Valentino di Terni, che nacque a Interamna Nahars (l'attuale Terni) nel 176 d.C. ed era il protettore degli innamorati, che venivano da lui guidati verso il matrimonio e incoraggiati a procreare, simbolo quindi dell'amore romantico. Il vescovo di Terni morì, però, decapitato il 14 febbraio del 274 d.C. a Roma. La mitologia cristiana racconta che sarebbe stato giustiziato per aver celebrato il matrimonio tra la cristiana Serapia e il legionario pagano Sabino. Il suo martirio simboleggia dunque la vittoria del Cristianesimo sul mondo pagano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Valentino: la storia della festa degli innamorati

NovaraToday è in caricamento