rotate-mobile
Sport

Cesena-Novara 3-1 | Duro scontro con la realtà

Doveva essere la partita della svolta, invece è stata una disfatta totale. Il Novara si è fatto trafiggere 3 volte in un solo tempo da un Cesena che nelle precedenti 17 partite di campionato ha realizzate solo 9 reti

Il Novara di Tesser regala tre punti d’oro in chiave salvezza ad un Cesena rinato che festeggia il traguardo dei 100 gol in serie A di Adrian Mutu. La sfida si è chiusa all’intervallo con il Novara incapace di rimettersi in partita.

IL MATCH – Inizia subito bene il Cesena con Candreva che ruba palla a Morganella e continua a premere. Per ora il Novara resiste, ma si fa già trovare disorganizzato così respinge gli attacchi con lanci lunghi che però non impensieriscono i romagnoli. Al 5’ viene ammonito Dellafiore per fallo su Eder, il calciatore azzurro salterà l’incontro casalingo contro il Milan. Al 19’ grande festa al Manuzzi per il gol di Mutu che porta in vantaggio la squadra di Arrigoni e per il suo successo personale: 100 gol in serie A. Alla mezz’ora bella azione degli azzurri con Jensen per Caracciolo, ma quest’ultimo tira troppo centralmente e Antonioli para con facilità. Al 34’ Morganella stende Cancreva ed è rigore: se ne incarica il “carico” Mutu e non sbaglia. Prima di andare negli spogliatoi il risultato si fa ancora più pesante: Mutu mette in mezzo il pallone, Eder e Rinaudo cercano di penderne possesso e quest’ultimo, con troppa vigoria, invece di allontanarlo lo mette dentro.
Nel secondo tempo la musica non cambia, i ragazzi di Tesser (e forse lo stesso tecnico) sono sfiduciati, si manca di concentrazione e si pecca d’imprecisione. Al 62’ altra tegola per gli Azzurri: rigore per fallo sul rumeno Mutu, ma questa volta se ne incarica un altro ex juventino,Candreva, ma Ujkani riesce a fermarlo. Al 66’ guizzo del Novara con Morimoto che però mette il pallone di poco a lato. Al 75’ è ancora protagonista l’estremo difensore azzurro che salva sulla linea una punizione di Parolo con barriera. A pochi minuti dalla fine Rigoni ci regala una bella azione gol, ma Antonioli salva sulla linea. All’88’ gol della bandiera del Novara nato da un’azione confusissima  prima con il tiro di Caracciolo respinto dal portiere cesenate e poi col pallone che colpisce in volto Morimoto e va in rete. Nei due minuti di recupero c’è stato ancora spazio per l’ultima azione offensiva dei locali, ma un Ujkani in giornata ha bloccato il risultato.

 

<a href="https://www.novaratoday.it/sport/Cesena-Novara-3-1-pagelle-voti-15-gennaio-2012.html"><strong><font size="5">LE PAGELLE </font></strong> </a>


TABELLINO CESENA-NOVARA 3-1

Cesena (4-2-3-1): Antonioli, Rossi, Rodriguez, Von Bergen, Comotto, Candreva, Parolo, Guana, Ceccarelli, Mutu, Eder. All.: Arrigoni

Novara (5-3-2): Ujkani, Morganella, Paci, Rinaudo, Dellafiore, Gemiti, Jensen, Rigoni, Radovanovic, Caracciolo, Mascara. All. Tesser

Arbitro: Valeri di Roma 2

Marcatori: 20’ e 39’ (rig.) Mutu (C), 45’ Rinaudo  (N)(aut.), 89’ Morimoto (N)

Ammoniti:   5’ Dellafiore (N), 36’ Rigoni (N), 41’ Guana (C) , 69 Paci (N), 77’ Von Bergen (C)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesena-Novara 3-1 | Duro scontro con la realtà

NovaraToday è in caricamento