rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Sport

Baseball Novara: niente da fare nemmeno contro il Nettuno

I novaresi sfiorano il successo in gara 1 ma si arrendono nettamente nel secondo match. L'Ibl2, invece, espugna Parma

Non riesce il colpaccio al Baseball Novara che, impegnato a Nettuno contro la forte squadra locale, va vicino al successo nel primo match per poi issare nettamente bandiera bianca nel secondo.

Ancora una volta la difesa, autrice di ben 8 errori contro i 3 dei rivali, è stata poco efficace ma anche l’attacco e il monte di lancio hanno ben più di qualche responsabilità nella duplice sconfitta. Il venezuelano Calero in particolare, vero punto di forza di questo sfortunato avvio di campionato, è stato meno incisivo del consueto, mentre le mazze piemontesi hanno toccato solo 8 volte i lanciatori laziali (24 in compenso le valide subite).

E sabato prossimo al Provini, sono attesi i campioni in carica del San Marino, reduci dalla doppia vittoria contro i Knights Godo al quale non hanno lasciato nemmeno un punto segnato: certo peggior avversario non ci poteva essere per una squadra, quella novarese, che, molto rinnovata nel suo organico, sta faticando a trovare il suo assetto in questo complicato campionato di Ibl1.

Fortunatamente almeno l’Ibl2 sta dando qualche soddisfazione: impegnato a Parma contro il Crocetta, il team denominato  Piemonte ha potuto disputare uno solo dei due match in programma (l’altro è stato rinviato per pioggia), uscendo vincitore per 2 a 1 dopo una partita serratissima. Domenica prossima, confidando nel sole, la squadra di Gian Mario Costa sfiderà in casa la capolista Bollate, nella speranza di allungare la striscia vincente.

Nettuno – Novara 7 – 6 / 10 – 0 (8°)
Nella prima partita il Novara oppone Calero a Pizziconi, nella speranza di portare a casa la posta, ma l’avvio del pitcher sudamericano non è positivo. A metà del 4° inning, dopo aver concesso 3 basi per ball e due valide a Mazzanti e Imperiali, Mike Romano decide di porre fine alla sua partita quando i locali sono sul 5 a 0 e la partita sembra segnata. Al 5° attacco, però, accade l’impensabile: Pizziconi ha un calo, la difesa laziale non è impeccabile e il rilievo Andreozzi non entra col giusto ritmo, il resto lo mette l’attacco piemontese che sigla 5 valide con Medoro, Molina, Tavarez, Silva e Rosa Colombo (quest’ultimo autore di un doppio) che ribalta il match e porta in vantaggio gli ospiti per 6 a 5. Il closer Torres, però, pur efficace, non riesce a mantenere il vantaggio e proprio nell’inning successivo subisce un solo homer di Harrison, mentre l’accoppiata Sparagna-Mazzanti riporta la partita sul versante nettunese per 7 a 6. Romero cristallizza il vantaggio con 16 out consecutivi. Bene Mazzanti (3 su 5) e Imperiali (2 su 3), mentre per i novaresi Molina è 2 su 4 e Tavarez 2 su 5.

Il secondo incontro è invece una pura formalità per i padroni di casa: gli ospiti forse sono poco convinti, fatto è che dopo un avvio equilibrato, al 3° inning il partente Tardivo concede due basi per ball e un colpito, così, a basi piene, Sparagna vede bene di piazzare un triplo che spacca la partita. Romano fa entrare Provenzano, ma il rilievo è bombardato da Paoletti, Grimaudo e Ambrosino. Il secondo sostituto Di Taddeo riesce a chiudere l‘inning ma sul 7 a 0 la partita è virtualmente chiusa, anche perché i novaresi non riescono praticamente mai a toccare né il partente De Santis (no hit per lui), né i successivi rilievi Andreozzi e Taschini. La manifesta all’8° diventa quindi inevitabile. Rimarchevole il 4 su 5 nel box del giovane Grimaudo che nel weekend ha battuto .600.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baseball Novara: niente da fare nemmeno contro il Nettuno

NovaraToday è in caricamento